Rasi e Spinelli, fucilati dai fascisti

ANPI commemora il martirio di Domenico Rasi e Vanzio Spinelli, fucilati dai fascisti nel 1944 a Cattolica. L'evento si terrà domani presso il monumento dedicato ai due patrioti.

Rasi e Spinelli, fucilati dai fascisti

Rasi e Spinelli, fucilati dai fascisti

Nell’ambito delle iniziative che celebrano la ricorrenza dell’80° anniversario della Liberazione dal nazifascismo organizzate da ANPI in tutta Italia, con il patrocinio dal Comune di Cattolica, è prevista la commemorazione del martirio dei due patrioti cesenati Domenico Rasi e Vanzio Spinelli fucilati dai fascisti il 24 giugno 1944 presso il cimitero di Cattolica nel luogo ove poi è stato eretto il monumento ad essi dedicato. L’evento commemorativo, organizzato dalla sezione Anpi "Cattolica - San Giovanni in Marignano", sarà alle 18 di domani, nel lungomare ad essi intitolato appena Cattolica fu liberata, all’Hotel Kursaal. In città in questi giorni sono stati diffusi manifesti funebri rievocativi dell’evento. "La fucilazione dei due giovani bersaglieri della Repubblica Sociale fascista, che verranno successivamente dichiarati partigiani – ripercorre Maurizio Castelvetro dell’Anpi Cattolica – fu il tragico epilogo di un processo in cui un tribunale militare li accusò di collaborazione con la formazione partigiana di Cattolica".