Sequestrati computer e chat all’educatore

La Procura di Reggio ha sequestrato i computer e gli apparecchi elettronici di Andrea Davoli, arrestato per violenza sessuale su minore. Periti tecnici informatici analizzeranno hard disk e chat social per indagare ulteriormente. La decisione del gip sulla scarcerazione è stata rinviata.

Sequestrati   computer e chat  all’educatore
Sequestrati computer e chat all’educatore

Sono stati sequestrati i computer e gli apparecchi elettronici di Andrea Davoli, l’educatore di Cl arrestato per violenza sessuale su minore. La Procura di Reggio ha affidato a periti tecnici informatici l’analisi degli hard disk e delle chat social contenute nel telefonino del ’memores’. Gli inquirenti vogliono approfondire il suo profilo, cercando di capire se c’è di più oltre ai contestati rapporti sessuali con la 14enne iniziati durante una trasferta a Rimini per gli esercizi spirituali. Intanto slitta la decisione del gip se confermare il carcere per Davoli o accogliere l’istanza dei domiciliari, presso un’abitazione messa a disposizione dai genitori. La Procura di Reggio ha emesso il suo parere contrario alla scarcerazione dell’educatore.