Tamponi alla festa di San Marino del 19 giugno
Tamponi alla festa di San Marino del 19 giugno

Rimini 21 luglio 2021 - Fai il tampone e bevi gratis. In attesa delle decisioni del governo, tanti locali in Riviera hanno riaperto i battenti. E c’è chi si inventa nuove offerte speciali per il divertimento in sicurezza. E’ il caso del Classic club. Il noto locale riminese (che è un circolo privato) ha riaperto sabato scorso, imponendo il Green pass o in alternativa l’esito negativo di un tampone, effettuato nelle 48 ore precedenti, a chi voleva partecipare alla serata. Un’iniziativa che non ha mancato di sollevare perplessità e critiche, "ma i ragazzi che sono venuti, e sono stati tanti, sono rimasti entusiasti. E la serata è stata un successo", assicura il gestore del Classic Paolo Dettoni. Sabato il bis e stavolta il Classic ha deciso di offrire anche la possibilità di eseguire il tampone all’ingresso. "Avremo una postazione col medico all’entrata – spiega Dettoni – Il tampone costerà 10 euro, e chi lo esegue sul posto riceverà un drink in omaggio per la serata". Che partirà a mezzanotte "con tanta musica e animazione, ma senza balli".

Zona gialla: braccio di ferro sui parametri. Le regioni a rischio se cambiano i criteri / Covid, vaccino Sanofi: l'Ema avvia procedura di valutazione / Confronto Regioni-Governo: si decide domani su colori, green pass e stato d'emergenza

Sabato riapre anche il Musica di Riccione. E come al Classic anche nella discoteca sulla collina di Riccione sarà possibile fare il tampone sul posto prima di entrare. I test saranno eseguiti da un’equipe medica nel parcheggio del locale, dalle 15 alle 22: il prezzo varierà da 8 a 10 euro. Lo staff del Musica non è nuovo a questa iniziativa. Quando ha organizzato la prima serata di ballo Covid-free a San Marino, il 19 giugno scorso, ha applicato proprio il protocollo che il governo italiano ha promesso di adottare per la ripartenza delle discoteche, ovvero Green pass o tampone negativo effettuato entro 48 euro, e dato la possibilità a tanti ragazzi di fare il test all’entrata. Nonostante i ripetuti annunci, in Italia non è stato ancora deciso se e quando potranno riaprire le discoteche. Così anche Tito Pinton, titolare del Musica insieme a Giuseppe Cipriani, ha deciso di tornare in pista senza attendere il pronunciamento del governo. Si riparte da sabato con Massimino Lippoli e The Martinez Brothers in console, ma senza ballo e con l’accesso solo su prenotazioni. Non solo: "Ingresso privilegiato a chi possiede il certificato del ciclo vaccinale completo o di un tampone negativo eseguito entro le 48 ore". Ci sarà la possibilità, come detto, di fare il tampone pure nel parcheggio del Musica.

Il Silb, il sindacato dei locali da ballo di Confcommercio, continua a sperare che il governo tolga i divieti e faccia ripartire finamente il mondo della notte. Riaprire le discoteche e permettere di ballare "sarebbe utile perché daremmo un’ulteriore spinta ai ragazzi a vaccinarsi, visto che si sta parlando di riapertura dei locali con il Green pass – dice Gianni Indino, presidente del Silb – Ci auguriamo si decida entro il 24 luglio". Intanto oltre al Classic e al Musica altri locali sono ripartiti il Byblos, il Living e pure la Villa delle Rose, subito punita con cinque giorni di chiusura per balli e assembramenti. Ma già venerdì la Villa riaprirà.