ROSALBA CORTI
Cultura e spettacoli

Mika in concerto a Cattolica, ecco l’extraterrestre molto umano

L’artista torna dopo 8 anni in Romagna e porta sul palco uno show che forse in riviera non si era mai visto tra musica, monologhi e balli trova spazio anche per una foto di gruppo e per far salire al piano una ragazza del pubblico

Mika style a Cattolica: un concerto strepitoso

Mika style a Cattolica: un concerto strepitoso

Cattolica, 9 luglio 2023 – Un extraterrestre che con la sua incontenibile voglia di vivere, trasmette una gioia sconfinata di essere proprio lì, su quel palco e tu ad ascoltarlo. Questo è stato Mika, ieri sera a Cattolica, un artista che ha portato uno show che forse in riviera non si era mai visto.

Dopo 8 anni, Mika torna in Romagna e si ricorda bene di questa terra, e ne parla, ringrazia, dice cose bellissime e toccanti su questo popolo, e senza essere mai banale. Si riparte con un nuovo percorso, un nuovo album da far conoscere e anche un nuovo Mika. Perfetto nella sua elegante semplicità, non servono orpelli. Lui è Michael Holbrook e non ha timore di mostrarlo. Sul palco fiori, alberi e tutti i colori dell’arcobaleno e poi la sua musica, i suoi celebri brani che tutti cantano.

Ogni sua canzone  è aperta da un breve monologo del cantante che, in un italiano perfetto, descrive il sentimento e le emozioni legate al momento, a una situazione, e da li si alternano canzoni in linea con il sentimento espresso dal musicista. Le canzoni fanno parte dell’arcobaleno di colori di Mika e i colori fanno parte del mondo che Mika vuole trasmettere al pubblico, un mondo inclusivo dove regna il rispetto.

Un susseguirsi di successi passando da momenti più intimi come in Stardust a momenti dove è impossibile rimanere seduti (Relax, Lollipop, Elle me dit, Grace Kelly) il concerto scorre ad una velocità incredibile ed è impossibile non citare il momento in cui il cantante fa salire una ragazza del pubblico a suonare il suo piano, mentre lui canta Underwater. Il pubblico dell'Arena della Regina impazzisce quando Mika si butta letteralmente nel parterre per ballare con il suo pubblico che non aspettava altro che festeggiare con lui il suo ritorno. E’ un momento di convivialità molto intenso.

C'è anche il tempo per una foto di gruppo. Un concerto strepitoso dove il cantante parla: “Stasera le sedie non vi serviranno a un c.." dice, colloquia con gli inquilini del condominio di fronte, balla come se non ci fosse un domani, ride, salta, ringrazia il cielo. Tutto si concretizza nella ricerca del bello, dove il bello e Mika, un extraterrestre molto umano.