Bollettino Covid Veneto, 19 novembre 2021
Bollettino Covid Veneto, 19 novembre 2021

Venezia, 19 novembre 2021 - “Terza dose anche in drive in se sarà necessario” a dirlo è il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, nel corso della diretta stampa di oggi, allarmato dal numero dei contagi in continua crescita. "Il sistema sanitario veneto per ora tiene, ma da qua ad un mese può succedere di tutto", aggiunge il governatore sulla base dei dati nelle ultime 24 ore relativi al Covid che hanno portato "le terapie intensive in fase 2 avendo superato i 50 ricoverati (62 per l'esattezza, ndr) in tutte le Usl della regione, tranne quella di Belluno. Se continua questo trend - avverte Zaia - non è escluso che si arrivi a 100 nei prossimi 15 giorni. Oggi l'infezione interessa in percentuale più i non vaccinati". I dati, seppur in flessione, non sono confortanti. In Veneto l'Rt è 1,23, uguale a quello della settimana scorsa, ma l'incidenza del Covid è cresciuta a 166,1 casi su 100.000 abitanti.

Covid Veneto, 20 novembre: 1.928 casi e 13 morti. Più di 20mila persone in isolamento - Covid: il bollettino di oggi in Emilia Romagna - I dati Italia e dalle altre regioni - Venezia, l’obbligo di mascherina all’aperto in fiere e mercatini

Covid in Veneto: il bollettino di oggi

Sono 1.283 i nuovi contagi Covid registrati in Veneto nelle ultime 24 ore a fronte di 21.472 tamponi molecolari e di 63.735 tamponi antigenici. Il dato seppur in miglioramento rispetto ai numeri di ieri: 1.603, a fronte dell’effettuazione di 20.538 tamponi molecolari e 96.585 antigenici, porta il totale degli infetti a 497.612 dall'inizio della pandemia. Stabile il numero delle vittime, 11.892. Sul fronte dei ricoveri sale la pressione sugli ospedali, dove sono 421 i malati Covid ricoverati. Di questi, 357 (+6) sono ospitati nei reparti dell'area medica, 64 (+2) in terapie intensiva. Continua a salire anche la curva delle persone attualmente positive che va quota 19.297 con un incremento di +669. 

Il Covid nelle scuole 

La dirigente della sanità regionale Francesca Russo sottolinea che l'aumento dei casi riguarda un po' tutte le età tranne ultra gli 85enni: "speriamo sia effetto delle terze dosi ma non lo possiamo ancora dire", precisa. L'aumento più netto riguarda la fascia d'età 0-14. Nelle scuole venete ci sono 1.906 studenti e 161 docenti positivi (in quarantena 8.784 ragazzi e 650 docenti). Il 63% della positività riguarda le scuole dell'infanzia e la primaria.

Mappa europea del covid, Veneto e Marche zona rossa

Vaccino: entro fine anno 1,6 milioni di terze dosi

"Da oggi ci si può prenotare per la terza dose di vaccino anche senza aver maturato i sei mesi dalla seconda dose, il sistema farà il calcolo automaticamente e suggerirà la data corretta", ha annunciato il governatore. "Sopra i 40 anni ci si può fare la terza dose, e inizieremo da lunedì - ha proseguito Zaia - da qui al 31 dicembre avremo 1,6 milioni di veneti che si potranno vaccinare perché hanno maturato i 6 mesi da seconda dose. Di questi 231mila hanno già avuto la terza dose e 210mila si sono già prenotati. Nel vivo entreremo a dicembre, con tutte le maturazioni delle terze dosi ai sei mesi. E da oggi partono cinquecento sms ogni minuto per invitare di prenotarsi a questa fascia di persone che avranno diritto alla terza dose in Veneto. Noi faremo i vaccini anche nei drive in se sarà necessario, oltre che nei 60 centri vaccinali sempre allestiti".

Covid, Zaia: “656mila: lo zoccolo duro di no-vax in Veneto”

La situazione nelle province del Veneto

É ancora Padova in cima alla lista dei contagi: i nuovi casi nelle ultime 24 ore sono stati 422 (495 il dato di ieri 18 novembre) le persone in quarantena nel territorio della provincia sono attualmente 4.047 che porta il numero di contagiati da inizio pandemia: 96.968 casi. Segue la Città Metropolitana di Venezia con 234 (ieri: 251) con 3.188 residenti in quarantena e 81.784 da inizio pandemia. Vicenza, fra le delle province a maggior incidenza di contagi nelle ultime 4 settimane in Italia insieme a Padova (con oltre 150 casi ogni 150 mila abitanti) ha registrato 198 nuovi casi (ieri: 233) e ha 3.047 persone in isolamento attualmente e conta 81.218 contagiati da inizio emergenza sanitaria. A Verona così come a Treviso sono 171 i contagiati in 24 ore (186 il dato di ieri a Verona e 308 quello di Treviso) sono rispettivamente 2.396 i positivi costretti a misure restrittive e 2665, mentre da inizio pandemia il numero totale dei contagiati va a 96.521 e 92.739. La situazione a Rovigo è di 33 nuovi casi (48 il dato di ieri) che porta a 579 i positivi attuali mentre il dato generale è di 16.847. Infine sono 26 i nuovi positivi a Belluno (59 ieri) con 493 persone in isolamento per un totale da inizio crisi di 23.554.

La campagna vaccinale 

Il Veneto è ormai ad un passo dalle 7 milioni e mezzo (7.499.339) di dosi di vaccino anti- Covid somministrate. Quanto all'andamento giornaliero della campagna di immunizzazione (ieri 15.657 inoculazioni) sono ancora le terze dosi a trainare questi numeri: ieri sono state 10.788 le dosi booster, per un totale che raggiunge le 247.916; il 5,1% della popolazione residente risulta aver già fatto la dose aggiuntiva di vaccino. Il 74,7% della popolazione ha invece completato il richiamo, con la seconda, mentre il 76,6% dei residenti ha ricevuto almeno una dose.

Covid: le ultime notizie

Covid, Austria: lockdown generale e obbligo vaccinale. Germania: 53mila contagi, 200 morti

Da Austria e Germania l'ultima follia no vax: 'corona party' per avere Green pass

Covid Italia: sale ancora l'incidenza (98), Rt stabile (1.21). I dati regione per regione

Zona gialla, colori regioni, Green pass, obbligo vaccino: scenari e ipotesi sulla stretta