Ascoli Piceno, 13 settembre 2017 - E’ stato dimesso dall’ospedale Andrea Capponi, il 47enne ascolano che ha travolto con la sua auto il mezzo sul quale viaggiavano Anna Benedetti e Giovanna Angelini. Le due donne amiche da sempre, sono morte sul colpo, mentre tornavano, sabato 30 settembre, dal cinema e stavano attraversando la zona industriale.

L’uomo venne tratto in arresto con l’accusa di omicidio stradale e messo ai domiciliari nel reparto del “Mazzoni” in cui è stato ricoverato in seguito ai vari traumi riportati durante lo scontro. Ieri Capponi, un imprenditore caseario, è stato dimesso dall’ospedale e continuerà a scontare i domiciliari nella propria abitazione, dove vive con la famiglia. Intanto proseguono le indagini per fare chiarezza sull’esatta dinamica del sinistro.

Di sicuro c’è che il punto di impatto si trova sul lato sul quale viaggiavano le due donne, in direzione Ascoli, quindi sarebbe stato Capponi a invadere la corsia opposta; come pure è stato accertato che il 47enne aveva bevuto parecchio, dopo che gli esami ai quali è stato sottoposto hanno rilevato limiti di molto superiori alla soglia consentita.