Bologna, 9 novembre 2017 - Non si è ancora spento l’eco della clamorosa esclusione dell’ex capitano, Guido Rosselli, ma in palestra la squadra, agli ordini di Alessandro Ramagli, deve voltare più velocemente possibile pagina e pensare a programmare l’attesa sfida di domenica (palla a due al PalaDozza alle 20.45) contro la capolista del campionato Brescia.

L’estromissione di Rosselli, ha ovviamente portato il cambio di equilibri all’interno dello spogliatoio in primis, ma anche nella rotazione in campo, in attesa che il mercato porti in dote la tanto attesa ala forte, adesso ancor più necessaria nello scacchiere bianconero. La società non sembra aver fretta di chiudere, aspettando e valutando quale possa essere il miglior profilo dei giocatori tenuti sotto controllo.

Certo la decisione collegiale di rinuncia a Rosselli, il cui atteggiamento negativo minava la compattezza del gruppo, non è stata facile, anche perché il giocatore, a cui in estate erano stati dati i gradi di capitano, era stato uno degli artefici della promozione in serie A e della vittoria della Coppa Italia di A2.

Proprio in A2 potrebbe essere la prossima tappa di Rosselli, richiestissimo, già in estate, da Treviso, alla stessa Fortitudo Bologna, per finire con Trieste. Al momento però Rosselli non si muove da Bologna, essendo il suo uno dei contratti dei 5 italiani professionisti che ogni squadra per obbligo deve avere, anche se come logico che sia la situazione è in piena evoluzione.

In vista della partita con Brescia sono in vendita, un esiguo numero di biglietti ancora disponibili. La vendita è online sul sito www.vivaticket.it o nei punti vendita VivaTicket, oppure in sede Virtus anche domani dalle 14 alle 18 e sabato mattina dalle 10 alle 12.30. La biglietteria del Pala Dozza sarà aperta domenica 12 novembre, giorno della gara, a partire dalle 19.30, per la vendita degli eventuali tagliandi rimasti disponibili.