Coronavirus
Coronavirus

Ancona, 26 maggio 2020 - Uno dei due nuovi positivi da Coronavirus vive in provincia di Ancona (l’altro è stato registrato in provincia di Fermo) e, soprattutto, ha 16 anni. Da quanto è stato possibile ricostruire, il ragazzo è figlio di un sanitario risultato positivo. E il contagio è stato quasi automatico dopo che il genitore è diventato sintomatico, obbligando lo sviluppo di un test. Il ragazzo, al contrario, pur positivo resta asintomatico.

L’esiguo numero di nuovi contagi, 1 sull’intero territorio provinciale, fa tirare un sospiro di sollievo dopo i 6 casi registrati domenica. C’è però un dato incontrovertibile, ossia la fascia d’età dei contagiati. L’altro ieri il più giovane dei 6 Covid aveva 18 anni, adesso spunta addirittura un sedicenne. Negli ultimi sette giorni il 75% dei casi è under 35. Da precisare che tra quei contagiati di domenica uno era risultato positivo dopo il test, propedeutico all’ingresso in una comunità, uno era un sanitario, gli altri erano emersi dopo il tampone ordinato dall’azienda presso cui doveva far ritorno per lavorare.

Come anticipato, nelle Marche sono stati accertati solo 2 nuovi casi di Covid-19, lo 0,5% sui 398 tamponi processati all’interno del percorso diagnosi. Rispetto a domenica, inoltre, sono stati testati altri 157 tamponi, ma all’interno del percorso dei guariti.



Leggi anche Coronavirus, 3 casi su 4 sono giovani. "Ma non colpevolizzate solo noi" - Ancona, movida in piazza del Papa."Pretendevano di entrare senza alcuna protezione" - Civitanova Fase 2, folla in strada fino a notte fonda

Dall’inizio della pandemia , i casi accertati sono diventati 6.716, il 9,5% rispetto ai 61.347 casi diagnostici affrontati e quasi 97mila tamponi complessivamente processati. In provincia di Ancona le persone contagiate dal Coronavirus dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono 1.870. Dai dati emerge l’ottima notizia degli zero contagi in provincia di Pesaro, la più colpita con 2.740 positivi, così come nel maceratese (1.116), mentre oltre al singolo caso nel fermano (469) sono nove giorni senza contagi ad Ascoli e provincia (290).

All’ospedale di Torrette è morta l’unica persona segnalata dal Gores Marche. si tratta di una donna di 60 anni, residente a Castelfidardo, ma di origini russe. La donna, uno dei pochi casi di quadro clinico senza patologie pregresse (dunque morta di Covid-19) è rimasta a lungo ricoverata in terapia intensiva e domenica è morta. Troppo gravi le conseguenze polmonari riportate.

I decessi nelle Marche salgono a 996 da inizio emergenza. Tornando alle statistiche, sono 108 i pazienti Covid ricoverati nelle Marche: 13 nelle terapie intensive di 5 ospedali, 11 in aree di semi-intensiva, 42 (-1) nei reparti non intensivi, 42 nelle degenze post acute e 157 (-18) nelle altre strutture territoriali della regione. Crescono i pazienti dimessi o guariti, 31 in più rispetto a ieri e totale a 4.049, un’ulteriore frenata del numero dei positivi in isolamento domiciliare, 24 in meno e totale a 1.554.

Per il ventitreesimo giorno consecutivo è calato il numero di marchigiani in isolamento volontario nella propria abitazione: 3.623 (-26 rispetto a ieri) e tra questi 1.475 (-1) con i sintomi del Coronavirus; gli operatori sanitari in quarantena sono scesi a 410 (-16 nelle ultime 24 ore). Dall’inizio dell’epidemia i marchigiani che hanno passato volontariamente in casa due settimane di isolamento sono diventati 32.628.