"Fabriano più bella ed efficiente nel 2024"

Il sindaco traccia il programma: "Tra le priorità il centro storico con i lavori a Palazzo Chiavelli e Molaioli. Nuovi bandi per i locali"

"Fabriano più bella ed efficiente nel 2024"
"Fabriano più bella ed efficiente nel 2024"

"In questo nuovo anno con la fine dei lavori al palazzo dell’anagrafe, creeremo e apriremo uno sportello polifunzionale a piano terra dove il cittadino potrà accedere a tutti i servizi di sportello senza doversi spostare da un ufficio all’altro nel Comune. Inoltre, con la digitalizzazione dei servizi alla persona, ogni utente potrà collegarsi da remoto al proprio fascicolo senza più bisogno di spostarsi per venire in Comune". Così il sindaco Daniela Ghergo nel fare gli auguri alla città che amministra. Se potessimo scorrere velocemente i prossimi mesi del 2024 cosa vedremmo? "Una macchina amministrativa più efficiente. Questa è stata la nostra priorità nell’anno che si è appena concluso". E ora? "Ci dedicheremo nei prossimi mesi agli incontri con i cittadini per informare su ciò che stiamo facendo in concreto e per raccogliere proposte. Ci saranno già a partire da questo mese incontri pubblici in città e nelle frazioni e ci saranno open day in Comune per incontrare gli amministratori. E ci sarà un open day per i ragazzi, che potranno dare suggerimenti sulle cose da fare e sulle loro aspettative". Le priorità sul fronte lavori pubblici? "Tra le priorità ci sarà il centro storico: verranno avviati i lavori a palazzo Chiavelli e Palazzo Molaioli, e anche alla chiesa di San Domenico, grazie ai fondi ottenuti dal Fec. Piazza del Comune, che da pochi giorni è valorizzata da una nuova illuminazione artistica che esalta i palazzi storici, avrà una nuova pavimentazione, e anche le vie limitrofe come via Ramelli saranno riqualificate. Stiamo per mettere a bando la locazione dei locali di piazza del Comune, così da dare la possibilità agli imprenditori e ristoratori di aprire nuovi locali in centro. Stanno per essere pubblicati anche i bandi per la gestione del bar del Teatro, di un’attività di somministrazione ai giardini del Poio e in Biblioteca. Se verranno colte queste opportunità il centro potrà tornare a riempirsi. In quest’anno poi sarà realizzata la rotatoria della Pisana. Dopo l’accordo con il Demanio, sta per essere affidata la progettazione della nuova palazzina del Commissariato di Fabriano: un problema irrisolto da 30 anni". E sul fronte manutenzioni? "Lo stato di strade e marciapiedi è sicuramente grave, dopo tanti anni senza manutenzioni. E continueremo a fare il possibile per migliorare le situazioni più critiche. Ma non si può fare tutto e subito, perché i tratti danneggiati sono troppo estesi per un bilancio limitato come il nostro, che deve essere utilizzato anche per mantenere aperte scuole, asili, impianti sportivi, per gestire i servizi sociali, l’assistenza ai disabili, il trasporto scolastico. Quindi, come si fa in ogni famiglia si andrà avanti scegliendo le cose da fare in base all’ordine di priorità".