Operatori sanitari (foto di repertorio)
Operatori sanitari (foto di repertorio)

Ascoli, 16 ottobre 2020 - Sono 554 le persone attualmente positive al Coronavirus nel Piceno. Tra queste ci sono anche le 49 che si sono aggiunte nelle ultime 24 ore. I dati sono del Servizio di igiene e sanità pubblica dell’Area vasta 5 che fornisce anche altri numeri: 1.043 sono stati i casi di Covid-19 nella provincia di Ascoli da quando è iniziata l’emergenza sanitaria, 766 quelli che si sono avuti dal primo luglio, quando si può dire sia iniziata la seconda ondata, 481 i guariti da marzo e 208 da luglio. E ancora, i positivi che hanno terminato l’isolamento dal 12 ottobre scorso sono 13, mentre dal 15 ottobre 11.

Anche quella di ieri, dunque, è stata una giornata segnata da tanti nuovi casi: 49 di cui 29 diagnosticati dal laboratorio di biologia molecolare dell’ospedale ‘Mazzoni’ su un totale di 360 tamponi processati, i restanti dai laboratori privati (7 da Biolab, 5 da Centro analisi, 3 da Fioroni, 3 da Bios, 1 da Biomedica e 1 da Emotest). Aumentano i contagi anche tra il personale sanitario degli ospedali del Piceno. Questa volta, però, ad essere risultato positivo è un operatore dell’ospedale ‘Madonna del Soccorso’ di San Benedetto e oggi, infatti, tutti i colleghi del reparto saranno sottoposti a tampone.

Leggi anche Valentino Rossi ha il Covid. "Sono debole e ho la febbre" - Nelle Marche percentuale in rialzo

Tra i nuovi infettati di ieri, così come riferito dal direttore del laboratorio analisi del nosocomio ascolano, Antonio Fortunato, non ci sono bambini, ma l’età media si è un po’ abbassata rispetto al giorno prima. Buone notizie arrivano, invece, da Roccafluvione, uno dei comuni più colpiti da questa seconda ondata. Oggi riaprirà il municipio. "Oggi (ieri ndr ) – dice il sindaco Francesco Leoni – i dati sul Coronavirus ci dicono che altre 4 persone sono guarite e non ci sono nuovi positivi. Inoltre tutti i dipendenti comunali e il sindaco hanno avuto l’esito negativo del tampone.

Avendo provveduto a sanificare e pulire a fondo tutti gli ambienti, domani (oggi ndr ) il Comune riapre anche al pubblico con il solito orario, dalle 12 alle 13, e su appuntamento. Grazie a tutto il personale per ciò che è stato fatto di concerto con l’amministrazione comunale, ma un grazie particolare va a chi svolge il ruolo di datore di lavoro che è Carlo Trobbiani che, oltre a organizzare e gestire i protocolli Covid, insieme al sindaco ha sempre preteso il rispetto puntuale delle regole. Per questo siamo riusciti a non far contagiare nessuno pur avendo una persona positiva in ufficio che a sua volta, con molta responsabilità, si è messa prontamente in isolamento". Un nuovo positivo si è registrato invece a Venarotta e 3 ad Acquasanta dove i casi salgono a 6. Infine, un contagio si è verificato anche in un ambulatorio di medici di medicina generale di Ascoli, si tratta di un’addetta alla segreteria.