Il terribile incidente sulla Mezzina
Il terribile incidente sulla Mezzina

Ascoli, 11 febbraio 2019 - Resta ai domiciliari Luigi Nespeca, il 50enne accusato di omicidio stradale aggravato dall’assunzione di alcol. Questa mattina l’arresto è stato convalidato dal giudice del tribunale di Ascoli Annalisa Giusti. Nespeca, che si è avvalso della facoltà di non rispondere, ha cambiato avvocati scegliendo di farsi difendere da Pompei e Sciarroni.

Leggi anche: Tutta Offida al funerale di Valerio Cicconi / FOTO

FUNEF_36904542_104724

La dinamica dell’incidente, dove ha perso la vita il medico Valerio Cicconi, che al momento emerge è quella di Nespeca che giovedì sera si è messo alla guida della sua Citroen Ds3 dopo aver bevuto molto; si è diretto verso Offida percorrendo la parte ammodernata della Mezzina. Dietro di lui la Fiat Punto del dottor Cicconi.

Secondo una prima ricostruzione, la vettura di Nespeca avrebbe scartato a sinistra verso la corsia opposta mentre da Offida sopraggiungeva la Fiat Tipo guidata da L.S. di 30 anni. L’urto «spigolo-spigolo» ha mandato la Tipo contro il muro di cemento che ha poi fatto carambolare l’auto di L.S. nella corsia dove arrivava in quel momento lo sfortunato Cicconi.