Bologna, 9 dicembre 2019 – Sinisa Mihajlovic sempre più bolognese. Oggi il Consiglio comunale ha approvato all'unanimità un ordine del giorno per concedere la cittadinanza onoraria all'allenatore del Bologna.

Il documento chiede anche di verificare la possibilità di concedere la residenza temporanea per motivi di salute alle persone con patologie oncologiche. Il testo, presentato dal consigliere Gian Marco De Biase (Insieme Bologna) e firmato dai consiglieri Giulio Venturi (Insieme Bologna), Claudio Mazzanti e Roberto Fattori (Partito Democratico), Mirka Cocconcelli (Lega) e Massimo Bugani (Movimento 5 Stelle) è stato emendato in aula. L'ordine del giorno verrà recepito da una delibera che seguirà l'iter nelle commissioni consiliari competenti per poi ritornare in Aula per l'approvazione finale. 

Le motivazioni alla base del riconoscimento sono formalizzate nel documento: "Sinisa Mihajlovic si è dimostrato non solo un allenatore sportivo ma anche un allenatore di vita; ha affermato di "sentirsi un fratello ed un figlio di Bologna"".

“Ci ha estremamente colpito la maniera in cui Sinisa ha voluto rendere pubblica la sua malattia, e come nei mesi l’abbia saputa gestire”, ha spiegato De Biase. Questa “vicenda dolorosa” unisce in nome della «vera solidarietá» tutto il mondo del calcio, tutte le tifoserie, anche quelle antagoniste. “Sinisa Mihajlovic ha scelto Bologna per lavorare – ha continuato il capogruppo civico –. L’intera città ha pregato, salendo nel luogo dove ogni bolognese, credente e non, va per affidare le proprie richieste e chiedere le grazie: la Madonna di San Luca”.

false

"Un bel voto, una discussione positiva su un tema delicato come la malattia e il modo di affrontarla", commenta il sindaco di Bologna, Virginio Merola. Questa scelta rappresenta "un ulteriore gesto d'affetto per l'allenatore del Bologna e per la sua famiglia. E' un sincero ringraziamento per i medici e i sanitari che lo stanno curando in una delle nostre strutture d'eccellenza", scrive Merola su Facebook. "Bologna, in questi mesi difficili, ha voluto essere vicina a Mihajlovic e in molti hanno potuto comprendere i valori che la nostra città sa esprimere. Ringrazio tutti per questo voto", conclude il primo cittadino.