Alessandro Ramagli (foto Schicchi)
Alessandro Ramagli (foto Schicchi)

Bologna, 13 marzo 2018 – Barra dritta avanti tutta. Non si cambia in casa Virtus Segafredo nonostante la squadra si reduce dal quattro sconfitte (tra campionato e Coppa Italia) consecutive. Nessun cambio di rotta in casa bianconera, con la società che vuol andare avanti con l’attuale organico al momento senza ritocchi.

Bologna, Virtus cede 67 a 73 a Milano / FOTO

La dirigenza continua a monitorare il mercato alla ricerca dell’eventuale ultimo tassello, un 3-4 americano da aggiungere alla rosa, ma sempre senza fretta, sia perché al momento non è stato trovato il profilo di giocatore adatto, sia perché in casa Virtus si attende la ricapitalizzazione societaria per potersi muovere, visto che l’eventuale ultimo arrivo sarebbe comunque un extrabudget.

Nessun dramma quindi in casa bianconera, anche perché sconfitte a parte, che per altro bruciano come quella di Venezia, la squadra si è ben comportata nonostante i tanti problemi fisici attraversati in questo ultimo periodo. Più che sul mercato, anche se rimane aperta ancora una possibile finestra, si lavora sul recupero di Stefano Gentile (sicuramente assente anche nel prossimo appuntamento) e sul ripotenziamento fisico di Alessandro Gentile e Pietro Aradori, in campo contro Milano, ma entrambi in evidente deficit di condizione. La Virtus ha affrontato un ciclo di partite difficili, che si chiuderà proprio domenica a Montichiari con Brescia, senza essere mai al completo e senza aver potuto lavorare in palestra con tutti gli effettivi, nonostante ciò ha lottato, dimostrando grande identità di squadra, e una idea di gioco che Alessandro Ramagli, è riuscito a dare alle Vnere.