Direttivo provinciale eletto. FdI, la squadra è completa

Affiancherà la presidente provinciale Buonguerrieri incoronata al congresso. Ci sono il papabile candidato sindaco Casali e il coordinatore cesenate Lucarelli.

Direttivo provinciale eletto. FdI, la squadra è completa

Direttivo provinciale eletto. FdI, la squadra è completa

di

Si definisce ulteriormente l’allestimento dell’assetto organizzazitivo di Fratelli d’Italia nel territorio provinciale, dopo il congresso del partito che si è tenuto sabato scorso nel corso del quale è avvenuta l’elezione di Alice Buonguerrieri a presidente di Fratelli d’Italia per la provincia di Forlì-Cesena.

La squadra del direttivo è stata ora completata. Ad affiancare la deputata cesenate eletto il 25 settembre 2022 guida del partito provinciale sono Luca Bartolini, Emanuela Bassi, Valerio Bernabini, Vincenzo Bongiorno, Marco Casali, Francesco Caponetto, Luca Lucarelli, Lucio Moretti, Sebastiano Padovan, Nicholas Pellegrini, Paolo Perini, Marzia Pieraccini, Cesare Polidori, William Roberti e Gigliola Zuccali.

"Sono orgogliosa - afferma la presdiente di Fratelli d’Italia provinciale Buonguerrieri – di affrontare le prossime sfide con una squadra compatta, motivata e composta da persone d’esperienza e da giovani pieni di entusiasmo, mossi dall’amore per il territorio e pronte ad impegnarsi al massimo. Ci aspettano mesi molto impegnativi: tante le sfide elettorali, le elezioni Amministrative che il 9 giugno interesseranno 20 Comuni su 30 in provincia, l’Europee nel 2024, oltre alle Regionali nel 2025".

"Sono molteplici i terreni su cui proseguire il nostro l’impegno - aggiunge Buonguerrieri –: dalla ricostruzione post alluvione e post terremoto, alla sanità, alla riqualificazione del territorio, alla valorizzazione dei borghi, dei centri storici, al sostegno delle nostre imprese, alla centralità della famiglia, all’impegno per il rilancio della natalità, alla difesa e tutela della nostra storia e delle nostre tradizioni, solo per citarne alcuni. Fratelli d’Italia Forlì-Cesena è cresciuto costantemente nell’ultimo anno anche nel suo radicamento territoriale e non intende certo fermarsi: un cammino nel segno della coerenza, della credibilità, della preparazione e della determinazione per costruire, insieme, il futuro dei nostri territori".