Libri in prestito, audiolibri, musica nelle biblioteche virtuali
Libri in prestito, audiolibri, musica nelle biblioteche virtuali

Bologna, 1 aprile 2020 - “Talvolta penso che il paradiso sia leggere continuamente, senza fine”. Questa celebre frase della scrittrice Virginia Woolf sembra più che mai vera in un periodo in cui l’unico modo per far viaggiare la mente, durante la quarantena da Covid 19, è leggere.

Leggi anche: Bonus alimentare, la guidaLe misure prorogate al 13 aprileLa cura domiciliareLe terapie – I numeri in Emilia Romagna

I dati lo dimostrano ampiamente, infatti, secondo quanto comunicato dalla Regione, nel mese di marzo c’è stato un boom delle biblioteche digitali dell’Emilia-Romagna che hanno avuto un notevole incremento nell’utenza. I fruitori nuovi di questi canali sono un +139% e sono sempre maggiori gli accessi alla rete Mlol e consultazioni di media diversi come audiolibri, musica e risorse open.

Sarà stata la chiusura delle biblioteche e delle librerie o la voglia di distrarsi da questa situazione surreale a portare oltre 30 mila sui canali online. Inoltre, nello stesso periodo si sono registrati +143% di accessi (oltre 321mila) con un +115% di prestiti di ebook. E non solo libri ma anche periodici, audiolibri, musica e risorse open: in questo settore le consultazioni sono cresciute del 167%. Questi dati stanno esaltano l’utilità di un servizio già attivo da alcuni anni nelle biblioteche dell’Emilia-Romagna: l’accesso gratuito alle risorse culturali disponibili in rete, ora reso più performante attraverso il network Mlol. Si tratta di un servizio un servizio gratuito per tutti i cittadini dell'Emilia-Romagna e permette di accedere da casa, via Internet, a un grande catalogo di risorse digitali.

Sono decine di migliaia gli e-book di tutti i principali editori italiani, a cui si aggiungono oltre 7mila abbonamenti a quotidiani e periodici digitali da 90 Paesi in 40 lingue diverse. Sono, poi, disponibili decine di migliaia di audiolibri e risorse musicali in streaming e infine ammontano a 1,5 milioni le risorse ad accesso aperto, indicizzate e raccolte dalle più importanti istituzioni culturali del mondo (libri, video, audio, spartiti musicali, immagini, risorse per l'e-learning, periodici storici, periodici scientifici, videogiochi, ecc.).

Come iscriversi

Miol è attivo, in Emilia-Romagna, attraverso due portali: Emilib (per le province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna e Ferrara) e Rete Bibliotecaria della Romagna e San Marino (per le altre province romagnole e San Marino).

A entrambi ci si può comodamente iscrivere online. Il link per accedere come nuovo utente ad Emilib è questo, mentre per il portale romagnolo il link di primo accesso è questo.