Bologna, 24 luglio 2021 - Restano stabili i contagi da coronavirus in Emilia Romagna: oggi sono 468 i nuovi casi rilevarti su 24mila tamponi, con un tasso di positività all'1,9% (ieri era al 2,2%). Nessuna nuova  vittima, per fortuna, ma preoccuppa il boom del casi attivi che oggi sono 4.309, 403 in più rispetto a ieri. Stabili i ricoveri covid, che restano anche contenuti. Reggio e Rimini con 81 nuovi casi sono le province più colpite, seguite a ruota da Bologna (78) e Modena (69).

AGGIORNAMENTO Covid: il bollettino dell'Emilia Romagna

Intanto, l'effetto annuncio sulle nuove regole per l'accesso ai locali e servizi riservati ai possessori di green pass spinge le prenotazioni delle vaccinazioni in quasi tutte le città: l'Ausl di Bologna ha messo a disposizione oltre 15mila nuovi posti a disposizione dalla prossima settimana. D'altro canto, in molte città si moltiplano le manifestazioni no green pass, come è accaduto a Bologna (video) e Modena (video).

Covid: il bollettino di oggi in Emilia Romagna

Coronavirus oggi: tutti i dati

image

Praticamente lo stesso numero di contagi (468 di oggi contro i 474 di ieri), ma piùtamponi processati, che oggi sono 24.306. Per questo, scende lievemente la percentuale dei tamponi positivi rilevati: 1,9%. Detto dell'impennata dei casi attivi in regione (4.309, ossia 403 in più di ieri), resta da rilevare che i pazienti gravissimi in terapia intensiva sono stabili (9) e che i ricoverati nei reparti covid sono 150 (+6). Dei 468 nuovi casi, 134 sono asintomatici e 75 rilevati grazie al contact tracing.

La situazione dei contagi nelle province vede Rimini e Reggio Emilia con 81 nuovi casi, seguite da Bologna (78) e Modena (69); poi Parma (39), Ravenna (35), Piacenza (20) e Ferrara (19). Quindi Forlì (17), Cesena (16) e il Circondario Imolese (13).

Alle 13 di oggi sono state somministrate complessivamente 4.774.597 dosi; sul totale, 2.131.659 sono le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Le terapie intensive

Sono nove i pazienti covid che hanno bisogno di un sostegno delle funzioni vitali: 1 a Piacenza (invariato rispetto a ieri), 1 Parma (+1 rispetto a ieri), 2 a Modena (invariato) e 5 a Bologna (invariato). Nessun ricovero a Imola, Ravenna, Cesena, Forlì, Rimini, Reggio Emilia e Ferrara, dove ieri se ne registrava 1. 

La mappa del contagio

Ecco come sono suddivisi i 468 nuovi casi: 20 a Piacenza (di cui 10 sintomatici), 39 a Parma (di cui 16 sintomatici), 81 a Reggio Emilia (di cui 75 sintomatici), 69 a Modena (di cui 57 sintomatici), 78 a Bologna (di cui 67 sintomatici), 13 casi a Imola (di cui 12 sintomatici), 19 a Ferrara (di cui 15 sintomatici), 35 a Ravenna (di cui  19 sintomatici), 17 a Forlì (di cui 13 sintomatici), 16 a Cesena (di cui  13 sintomatici) e 81 a Rimini (di cui 37 sintomatici).

Colori regioni: il monitoraggio dell'Emilia Romagna

Il monitoraggio settimanale dei tecnici dell'Iss e Cts, recepita poi dal ministero della Salute, rileva che l'indice Rt dell'Emilia Romagna ha fatto un ulteriore balzo in avanti ed è arrivata a 1,35 (con una forbice tra 1,22 e 1,47), la classificazione complessiva di rischio della regione è moderata, così come tutto il resto d'Italia, ad eccezione di Basilicata e Valle d'Aosta. Viene anche segnalata un'allerta per l'aumento percentuale dei tamponi positivi escludendo screening e re-testing.

Green pass: il boom di prenotazione dei vaccini

In quase tutte le regioni si seganala un aumento esponenziale delle vaccinazioni. E le Ausl stanno cercando di cavalcare l'onda, contanto su un aumento delle forniture di vaccini che la Regione ha assicurato. Si moltiplicano le iniziative per cercare di intercettare i più giovani, che sono quelle più colpite nelle ultime settimane. A Reggio Emilia, per esempio, un camper sarà nella piazza della movida di Ribiera, a disposizione dei cittadini dai 18 anni compiuti ai 59 anni. Non sarà necessario prenotare, l’appuntamento per la seconda dose sarà fissato subito e la seconda vaccinazione avrà luogo in un centro vaccinale.

Covid Bologna: sms ai residenti all'estero

A Bologna oltre 5.000 sms in partenza per fissare gli appuntamenti vaccinali degli italiani residenti all'estero (iscritti all'Aire) e delle persone non residenti non assistite che si sono autocandidate sul portale regionale. Lo comunica l'Ausl, specificando che i messaggi saranno inviati lunedì e che il luogo indicato per queste somministrazioni è l'hub dell'Unipol Arena a Casalecchio. I non residenti non assistiti sono gli ultimi tra i cittadini autocandidati "che, ad oggi - continua la nota - necessitano di una chiamata attiva per accedere alla vaccinazione. Diversamente, i cittadini residenti e assistiti nell'Ausl di Bologna che si sono autocandidati sul portale regionale hanno già tutti la possibilità di accedere alla prenotazione attraverso i consueti canali".

L'Ausl ricorda anche a tutti cittadini residenti o assistiti dai 12 anni compiuti in su che possono prenotare la vaccinazione anti Covid attraverso tutti i canali messi a disposizione: sportelli Cup, farmacie con punto Cup, numero verde 800884888, CupWeb, Fascicolo sanitario elettronico, app Er-Salute.

Covid: le ultime notizie

Covid e bambini, pochi contagi e quasi mai gravi. Il dilemma del vaccino ai dodicenni

Prenotazione vaccino: è corsa al Green pass. L'effetto Draghi regione per regione

Covid Veneto: 507 nuovi contagi, un decesso. Vaccinato il 49,6%

Contagi Covid Emilia Romagna e Marche: è boom, ma il virus fa meno paura

Green pass, San Marino resta fuori dai ristoranti al chiuso