Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
25 mag 2022

Covid oggi Emilia Romagna, il bollettino del 25 maggio 2022: 2.152 casi e 9 decessi

Calano i ricoveri nelle aree non critiche (-66) e nelle terapie intensive (-2), mentre sono oltre 2000 i guariti

25 mag 2022

Bologna, 25 maggio 2022 - In Emilia Romagna sono stati registrati 2.152 casi di Covid nelle ultime 24 ore, oltre 2mila guariti e inoltre sono calati i ricoveri nei reparti non critici (-66) e nelle terapie intensive (-2). Sono stati 14.019 i tamponi effettuati che porta al 15,2% la percentuale di positivi. Si registrano purtroppo altri 9 decessi.

Covid oggi in Emilia Romagna: dati e contagi del 25 maggio
Covid oggi in Emilia Romagna: dati e contagi del 25 maggio

Omicron 5: prima variante in Emilia Romagna

Mentre i contagi da Covid si attenuano col passare delel settimane, in Emilia Romagna viene isolata per la prima volta la sottovariante Omicron 5. La scoperta è stata fatta dal Laboratorio di Pievesestina (Forlì-Cesena): il tampone su cui, a random, è stato eseguito il sequenziamento genomico, era stato effettuato nel drive through della Fiera di Forlì su un 38enne con sintomi respiratori lievi, ora in isolamento domiciliare. Le sottovarianti Omicron 4 e 5 sono più contagiose rispetto al ceppo originario del Coronavirus, ma hanno una sintomatologia meno preoccupante, come spiega l'esperto.

Focus bollettini: Veneto - Marche - Italia

Dati Agenas: stabili al 3% le terapie intensive

A livello giornaliero, in Italia, è stabile al 10% l'occupazione dei posti nei reparti ospedalieri di 'area non critica' (un anno fa era al 15%) e in 6 regioni vede un calo: Abruzzo (al 17%), Basilicata (16%), Liguria (10%), Molise (7%), Pa Trento (7%) e Puglia (12%). È ferma anche al 3% la percentuale di terapie intensive occupate da pazienti con Covid-19 in Italia (un anno fa era al 15%) e nessuna regione supera il 10%. Lo indicano i dati pubblicati oggi dall'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas) e relativi al 24 maggio 2022. La percentuale di posti nei reparti ospedalieri di area medica o 'non critica' occupata da parte di pazienti con Covid-19 cresce solo in Calabria (19%) e Umbria (21%) e quest'ultima è l'unica regione a superare il 20%.

È stabile, invece, in 13 regioni: Campania, (11%), Emilia Romagna (11%), Friuli Venezia Giulia (9%), Lazio (11%), Lombardia (7%), Marche (11%), Pa Bolzano (7%), Piemonte (6%), Sardegna (12%), Sicilia (17%), Toscana (7%),Valle d'Aosta (12%), Veneto (6%). L'occupazione dei posti nelle terapie intensive, a livello giornaliero cala in Lazio (4%) e Puglia (3%), cresce nelle Marche (2%), Pa Trento (3%) e Sardegna (5%). La percentuale è stabile in 15 regioni e province autonome: Abruzzo (al 4%), Basilicata (1%), Calabria (4%), Campania (5%), Emilia Romagna (4%), Friuli Venezia Giulia (1%), Liguria (3%), Lombardia (2%), Molise (8%), Piemonte (3%), Sicilia (4%), Toscana (3%), Umbria (1%), Valle d'Aosta (3%) e Veneto (2%). In Pa Bolzano (0%) variazione non disponibile. 

Covid Bologna, Ausl: "Impatto quasi a zero sugli ospedali"

Di contagi ancora se ne contano a centinaia ogni giorno, ma l'impatto del Covid sugli ospedali di Bologna e provincia "è ai minimi termini. E' quasi zero". Tanto che l'Ausl sta valutando di riportare alla normalità anche l'ospedale di Vergato, dedicato finora ai malati Covid. A dirlo è il direttore generale Paolo Bordon (video), questa mattina a margine di una conferenza stampa all'ospedale Maggiore. "Il Covid in questo momento ha un impatto quasi zero sulla nostra rete degli ospedali- afferma Bordon- stiamo anche immaginando di dismettere, speriamo entro giugno, il presidio di Vergato che da molto tempo è dedicato ai malati Covid". In questo momento, dunque, "la pressione sugli ospedali è ai minimi termini fortunatamente", ribadisce il direttore Ausl.

Covid Emilia Romagna, i dati di oggi 

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 1.479.045 casi di positività, 2.152 in più rispetto a ieri, su un totale di 14.019 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 8.561 molecolari e 5.458 test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 15,3%. L’età media dei nuovi positivi di oggi è di 46,4 anni.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 537 nuovi casi (su un totale dall’inizio dell’epidemia di 306.142) seguita da Modena (300 su 230.413); poi Parma (240 su 124.616), Ferrara (219 su 102.610), Reggio Emilia (218 su 167.671); quindi Ravenna (199 su 136.719), Rimini (141 su 138.152), Forlì (95 su 68.285), Piacenza (80 su 77.237), Cesena (70 su 81.507) e, infine il Circondario Imolese con 53 nuovi casi di positività su un totale da inizio pandemia di 45.693.

Morti per Covid in Emilia Romagna

Purtroppo, si registrano 9 decessi: 1 in provincia di Piacenza (una donna di 84 anni), 1 in provincia di Modena (una donna di 71 anni), 4 in provincia di Bologna (due donne di 71 e 74 anni e due uomini di 88 e 93 anni), 2 in provincia di Forlì-Cesena (una donna di 71 e un uomo di 93 anni), 1 in provincia di Rimini (una donna di 91 anni).Non si registrano decessi nelle province di Parma, Reggio Emilia, Ferrara, Ravenna e nel Circondario Imolese. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 16.904.

Ricoveri per Covid

pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 26 (-2 rispetto a ieri, pari a -7,1%), l’età media è di 68,1 anni. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 938 (-66 rispetto a ieri, pari a -6,6%), età media 75,4 anni.

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 1 a Piacenza (invariato rispetto a ieri), 1 a Parma (invariato); 2 a Reggio Emilia (-1); 3 a Modena (-1); 8 a Bologna (invariato); 2 a Imola (invariato); 6 a Ferrara (+2); 1 a Ravenna (+1); 1 a Cesena (-1); 1 a Rimini (-1). Nessun ricovero in provincia di Forlì (-1 rispetto a ieri).

Casi attivi e guariti

I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 26.876 (+90). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 25.912 (+158), il 96,4% del totale dei casi attivi. Invece, le persone complessivamente guarite sono 2.053 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 1.435.265.

Dati Covid in Romagna

Questa settimana sono stati eseguiti 19.909 tamponi (molecolari e antigenici) registrando 3.541 nuovi casi positivi (17.8%). Rispetto alla scorsa settimana si registra un ulteriore calo delle nuove positività sia in termini assoluti (-1.390) che percentuali. Si registra un tasso di occupazione di posti letto da parte di pazienti affetti da Covid in calo rispetto alla scorsa settimana ed in totale sono ricoverati 110 pazienti, tra questi solo uno è ricoverato in terapia intensiva. Ancora in calo anche il numero dei decessi.

Complessivamente sono stati sospesi 140 operatori tra dipendenti e convenzionati in tutta l'azienda USL della Romagna. La percentuale dei sospesi sul totale degli operatori con obbligo vaccinale è inferiore al 1% in tutti gli ambiti territoriali e non si apprezzano sostanziali differenze tra Cesena, Forlì, Rimini e Ravenna. In continuo aumento il numero dei soggetti vaccinati nei centri vaccinali aziendali (al 23 maggio 904.810 con prima dose, 869.080 con seconda dose, 599.793 con terza dose e 24.130 con quarta dose la cui somministrazione è iniziata il primo marzo, a cui vanno aggiunte 110.334 dosi somministrate in precedenza.

Covid Emilia Romagna: i dati di ieri, martedì 24 maggio

Questi i principali dati di martedì 24 maggio non comunicati causa l’aggiornamento dell’infrastruttura informatica: casi positivi registrati: 1.476.893, 1.149 in più rispetto al giorno precedente, su un totale di 19.522 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 9.596 molecolari e 9.926 test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è stata del 5,9%. Ricoveri: 1.004 nei reparti ordinari (-17 rispetto al giorno precedente, -1,7%), 28 nelle terapie intensive (-4 rispetto al giorno precedente, -12,5%). I decessi sono stati 23.

Bollettino Italia 25 maggio

Sono 22.438 i nuovi casi di positività al Covid-19 (ieri 29.875) e 114 i decessi (ieri 95) registrati in Italia nelle ultime 24 ore. È quanto emerge dal bollettino odierno del ministero della Salute. Dall'inizio dell'epidemia sono 17.312.432 le persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2, mentre da febbraio 2020 il totale delle vittime è pari a 166.264. Sono complessivamente 16.353.585 le persone guarite e sono invece 786.343 quelle in isolamento domiciliare. Compresi quelli molecolari e gli antigenici, i tamponi totali processati sono stati 220.101. Il tasso di positività, ieri pari all'11,1%, oggi scende al 10,2%. Sul fronte del sistema sanitario si registra un calo dei ricoveri: i pazienti in terapia intensiva sono 19 in meno (ieri -1), con 22 ingressi giornalieri, per un totale di 271, mentre nei reparti ordinari sono 288 in meno (ieri -131), per un totale di 5.969.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?