Bimba morta a Porto Sant'Elpidio, era stata portata al Salesi in elicottero (Zeppilli)
Bimba morta a Porto Sant'Elpidio, era stata portata al Salesi in elicottero (Zeppilli)

Porto Sant'Elpidio (Fermo), 28 luglio 2019 -  Che le condizioni della piccola Leanda Kotorj fossero gravi, sia era capito fin dai primi momenti successivi al suo rinvenimento in acqua, e gli stessi sanitari non avevano dato molte speranza ai genitori della piccolina di appena 4 anni, che era finita in una piscina del Centro turistico 'La Risacca', rischiando di annegare.  Era stata sottoposta a un massaggio cardiaco andato avanti per circa mezz'ora, prima di sentirle riprendere il battito, per intubarla e trasportarla al 'Salesi' in eliambulanza. Ma le sue condizioni erano rimaste sempre gravissime e stazionarie. Stando alle prime informazioni, la morte sarebbe avvenuta ieri sera e pare che il corpicino di Leanda sarà restituito alla famiglia, non prima di lunedì. Solo allora, si deciderà per i funerali. 

La notizia è stata diffusa stamattina da 'La Risacca', sulla propria pagina Facebook, listata a lutto in segno di rispetto, cordoglio. vicinanza alla famiglia, per il tristissimo epilogo di una vicenda che ha tenuto con il cuore sospeso tutta la comunità elpidiense. 

"Tutto lo staff si stringe nel dolore, al fianco della famiglia della piccola - scrivono da La Risacca - chiediamo a tutti di rivolgere un pensiero e una preghiera per questa famiglia". 

I Kotorj sono di nazionalità albanese, ma vivono in Italia da tanti anni,  risiedono in città dove sono piuttosto conosciuti e fanno parte della nutrita comunità albanese. Leanda lascia un fratellino, di 6 anni, che una settimana fa, era con lei nel momento in cui è accaduto l'imponderabile, che ha trasformato in un incubo quella che doveva essere semplicemente una giornata di divertimento per bambini di quell'età.