"Dal dolore all’amore". Ricordando Massimo Biondi

Il giovane manager sangiorgese scomparso nel 1997 nelle acque del Ticino. Gli appuntamenti venerdì e domenica, illustrate le attività della Fondazione. .

"Dal dolore all’amore". Ricordando Massimo Biondi

Massimiliano Biondi

Massimiliano Biondi, il giovane manager sangiorgese scomparso nel luglio del 1997 nelle acque del fiume Ticino. Il suo corpo fu restituito solo un anno più tardi, investendo di feroce dolore i toni della tragedia, per i familiari e gli amici tutti. "Dal dolore all’amore" ha così titolato l’iniziativa per ricordarlo promossa dalla sorella Maria Elisabetta in collaborazione con il Comune. E’ previsto un doppio appuntamento: alle ore 18 di venerdì 5 aprile e alla stessa ora di domenica 7 aprile nella sala Imperatori con testimonianze e illustrazioni artistiche: il primo appuntamento è con don Oreste Habiyambere del Rwanda e don Piero Quinzi, parroco della parrocchia Sacra Famiglia di Porto San Giorgio; Il secondo incontro domenica 7 aprile, con il presidente dell’associazione Condividere OdV Massimo Valentini e il tesoriere Luca Levantesi. I due incontri, aperti al pubblico, vedranno l’esposizione di opere pittoriche di artisti del territorio: Katy Zoppo, Marisa Cesanelli, Lucia Spagnuolo, Sandra Torquati e Julio Fernandez.

Dalla fondazione Biondi tantissime le opere di beneficenza realizzate, grazie soprattutto alla sorella ma anche agli altri familiari e agli amici. Esattamente sono stati costruiti due pozzi di superficie e un’aula scolastica in Africa; una fornitura di banchi per una scuola in Congo; un’aula ludica ed una ricreativa mel nuovo centro europeo della Lega del Filo d’Oro; l’intestazione di un’ambulanza della Croce Azzurra di Porto San Giorgio. "Il primo e più impegnativo progetto realizzato – riferisce Maria Elisabetta Bondi – ha riguardato un doposcuola a Brasilia e un asilo a Salvador di Bahia. Entrambe le strutture sono realizzate in collaborazione con Condividere OdV, fondata da don Luigi Valentini, scomparso nel 2020, e di cui è presidente Massimo Valentini. Condividere in Brasile e in Argentina gestisce asili, scuole e dopo-scuola ed assiste oggi più di 2000 bambini.

"Lo scorso mese di novembre – prosegue Maria Elisabetta Biondi - mi sono recata in Brasile e ho toccato con mano la concretezza dell’amore. L’ultimo progetto realizzato è di una scuola in Africa intitolata a Massimiliano, grazie alla collaborazione con don Oreste Habiyambere che in Rwanda ha fondato una scuola per favorire tutti i bambini che rimanevano vittime di incidenti nel percorso che dovevano compiere per recarsi a scuola in località lontane, 22 chilometri di distanza da coprire ogni giorno a piedi. Attualmente la scuola conta 204 alunni".

Silvio Sebastiani