Il punto in cui è avvenuto l’incidente
Il punto in cui è avvenuto l’incidente

Sant'Elpidio a Mare (Fermo), 18 gennaio 2019 - Non c’è stato niente da fare per la 44enne di nazionalità cinese che, ieri sera, intorno alle 21, è stata investita mentre stava attraversando la strada, in uno dei punti della provinciale Cascinare (appena fuori dall’abitato) in cui l’oscurità è pressoché totale. Impossibile per il trentenne che era alla guida della Peugeot, ed era diretto verso il centro città, riuscire a schivare quella figura che, alla luce dei fari, gli era comparsa all’improvviso sulla strada. L’impatto è stato inevitabile.

La donna è finita dapprima contro il parabrezza dell’auto, dopodiché è stata sbalzata via, ed è ricaduta pesantemente sull’asfalto, con un tonfo sordo, a una ventina di metri di distanza. L’automobilista si è fermato qualche decina di metri più avanti per prestare soccorso. Intanto, è stato allertato il 118 e sul luogo dell’investimento sono giunti l’automedica del 118 di Porto San Giorgio, l’ambulanza della Croce Verde di Porto Sant’Elpidio.  I sanitari e i militi hanno caricato la donna sull’ambulanza dove hanno messo le hanno praticato le manovre di rianimazione. Ma ogni tentativo, purtroppo, è risultato vano. I traumi che la signora cinese, Ye Xiangyan, aveva riportato erano troppo gravi e, a un certo punto, i sanitari non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. 
Intanto sul posto era giunta anche una pattuglia della polizia stradale che si è occupa dei rilievi del caso. 

A coadiuvare gli agenti sono arrivati anche i carabinieri della locale stazione, che hanno provveduto a gestire la viabilità, rimasta ovviamente bloccata. Illeso e visibilmente sotto choc il giovane automobilista, F. T., residente a Sant’Elpidio a Mare. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la donna stava attraversando la strada proprio all’altezza dell’abitazione, dove la stavano attendendo degli amici connazionali.

Sono stati loro a fornire agli agenti di polizia le informazioni sulla donna (che non aveva documenti con sé) e ad allertare il marito che, peraltro, stava per partire da Monte San Pietrangeli, dove la coppia abita proprio per andare a riprendere la moglie. La 44enne, oltre al marito che si trova in Italia, lascia anche due figli di 12 e 20 anni, che vivono in Cina.