Sanitari al lavoro
Sanitari al lavoro

Ferrara, 28 marzo 2020 - La provincia di Ferrara si è svegliata con altre cinque vittime del Covid 19. Sono di pazienti deceduti tra la giornata di ieri e la mattinata di oggi all’ospedale Sant’Anna di Cona.

Il Comune compra 150mila mascherine da distribuire ai cittadini

Si tratta di una donna di 85 anni di Mesola, di una donna di 92 anni di Cento, di un uomo di 76 anni di Voghiera e di due donne ferraresi, una di 70 e l’altra di 81 anni. A quanto si apprende, tutti quanti soffrivano di patologie croniche concomitanti.

Leggi anche: La situazione nel mondoIl messaggio di MattarellaLa nuova autocertificazioneIl bilancio in Emilia Romagna

Il bilancio di ieri

Gli ultimi numeri sui contagi in provincia risalgono al tardo pomeriggio di venerdì, quando erano  38 i nuovi ricoverati: quattro residenti ad Argenta, uno a Bondeno, due a Comacchio, due anche a Copparo, 18 di Ferrara, due di Fiscaglia, uno di Goro, uno di Jolanda di Savoia, un di Mesola e uno di Portomaggiore, uno di Riva del Po, come uno anche di Terre del Reno, due a Tresignana e uno di Vigarano, di cui 28 ricoverati a Cona, di cui uno in terapia intensiva. Due, invece, i guariti oggi.

Leggi qui il bilancio regionale

I dati a Ferrara. I tamponi eseguiti ieri, risultati positivi, riguardano 30 persone, di cui 11 residenti ad Argenta, uno a Bondeno, uno a Codigoro, 14 a Ferrara, uno a Riva del Po, due a Tresignana. Altri due sono i tamponi positivi, di persone però residenti a Occhiobello. Sono invece 61 i tamponi effettuati oggi, di cui 30 persone solo a Ferrara, in attesa di esito (complessivamente sono 212 quelli che attendono risposta).

Sono invece 77 le persone in isolamento domiciliare, di cui 14 a Cento e 32 a Ferrara. In sorveglianza telefonica sono 17 le persone, di cui 8 residenti a Ferrara. Hanno concluso il loro periodo di sorveglianza e isolamento 47 persone, di cui 6 a Vigarano Maniarda e 26 a Ferrara.