Nel riquadro Rossella Placati assieme al compagno Doriano Saveri (foto tratta da Facebook)
Nel riquadro Rossella Placati assieme al compagno Doriano Saveri (foto tratta da Facebook)

Ferrara, 23 febbraio 2021 - "Indipendente, generosa, una donna che sprizzava gioia in ogni momento della sua vita". Così, chi conosceva bene Rossella Placati, la racconta: una donna indipendente, puntuale ogni giorno al lavoro nell’azienda biomedicale di Mirandola dove era assunta da undici anni, appassionata di jogging tanto che, per mantenersi in forma, quando tornava a casa la sera, si allenava sull’argine davanti alla sua abitazione, a Borgo San Giovanni, dove le case si affacciano, raccolte intorno alla chiesa, sull’argine del fiume Panaro.

AGGIORNAMENTO Omicidio Bondeno: fermato il compagno di Rossella Placati

Una donna molto bella, gentile, ma anche forte e coraggiosa: "Rossella è sempre stata molto schietta – dice chi la conosce – la sua indipendenza, anche sul lavoro e nella vita, la rendeva libera di dire quello che pensava, senza avere mai paura di nessuno e men che mai del giudizio degli altri. Sprizzava gioia da tutti i pori, amava la vita alla quale sorrideva e che vive pienamente ogni giorno". Era molto affezionata ai due figli Vanni e Nicolò Orlando, di 32 e 27 anni, avuti dall’ex marito, Giuseppe, titolare di un’impresa di muratori in paese, persona conosciuta e stimata dalla quale aveva divorziato mantenendo buoni rapporti, in una vita che è proseguita come in tutte le famiglie separate. Poi, due anni fa, l’inizio della storia d’amore con Doriano Saveri, con cui conviveva da oltre un anno: muratore, aveva appena costituito una sua azienda.

Originario di San Giovanni in Persiceto, nel bolognese, per dieci anni aveva abitato a Vigarano con la figlia che frequenta la scuola elementare e la moglie, dalla quale dopo diverse situazioni difficili, si era separato. L’uomo ha così deciso di andare a convivere con la nuova compagna Rossella, nella sua casa dalle pareti rosso mattone, ai piedi dell’argine e accanto alla chiesa di San Giovanni, prendendo la residenza a Bondeno. Viaggi, vacanze, nella spensieratezza di una coppia non più giovane, ma impegnata a costruire insieme un progetto di vita. Ma nelle ultime settimane pare che tra i due qualcosa si fosse incrinato. Chi li conosceva racconta di "litigi continui, di una situazione non più idilliaca".

false

A Vigarano, dove Saveri ha abitato per più di dieci anni, ne parlano come "un padre esemplare", molto attento alla figlia che quando abitava in paese accompagnava ovunque. "Un ragazzo pacato – dicono – sempre sorridente e opportuno con tutti, che non ha vizi, ma solo la passione per il calcetto al quale ha rinunciato per i tanti impegni di lavoro e la passione per la pesca". Un uomo socievole e apparentemente schivo, cosa che contrasta con la sua fissa per i Reality. Negli anni, infatti, ha partecipato, senza riuscirci, alle selezioni per ‘Il grande fratello’, ‘X Factor’ e ‘Campioni’. Una coppia, quella creata con Rossella, come tante altre ma con lati complessi. Tanto che, chi conosceva bene la donna, amaramente dice: "Una persona indipendente piena di voglia di vivere. Troppo forte, per un uomo debole".