Spal, Dalmonte è vicino Il tridente diventa realtà

L’esterno d’attacco del Vicenza è davvero a un passo dai biancazzurri. In uscita Dickmann, è approdato al Brescia. Zanellato verso la risoluzione.

Spal, Dalmonte è vicino  Il tridente diventa realtà

Spal, Dalmonte è vicino Il tridente diventa realtà.

FERRARA

Nicola Dalmonte ha scelto la Spal, che ha convinto il giocatore e la società che ne detiene il cartellino. Le indiscrezioni di martedì hanno trovato conferma ieri all’ennesima potenza, e a questo punto ci sarebbe davvero da stupirsi se l’esterno d’attacco di proprietà del Vicenza non arrivasse in biancazzurro. Si va quindi verso la fumata bianca, per la gioia di mister Di Carlo che non vede l’ora di accogliere in gruppo un giocatore che in serie C tende a spostare gli equilibri. È quasi fatta per Dalmonte, che porta in dote gol, assist e un curriculum di categoria superiore. Del resto, il romagnolo classe 1997 ha collezionato 114 presenze in serie B e sette in A. Oltre a 10 nel massimo campionato della Svizzera con la maglia del Lugano, dove ha avuto la possibilità di giocare pure in Europa League. La scorsa stagione al Vicenza invece ha mostrato chiaramente quello che può fare in serie C. Si tratta di un colpo importante e per nulla scontato, soprattutto per gli ostacoli di natura economica che il club di via Copparo è stato chiamato a superare.

Alla fine quindi Di Carlo avrà a disposizione il tridente che aveva in mente, con Siligardi, Antenucci e Dalmonte che non hanno bisogno di presentazioni e una serie di alternative davvero niente male. L’arrivo di Dalmonte teoricamente comporta il sacrificio di uno tra Ludovico D’Orazio e Alessandro Orfei, ma ancora non sono spuntate richieste per i due giovani esterni. Lorenzo Dickmann invece di fatto è un nuovo giocatore del Brescia. Si aspettava soltanto la certezza della riammissione in serie B delle Rondinelle, che dopo il via libera ottenuto dal Consiglio di Stato – che ha anche confermato la cadetteria per il Lecco – è pronta ad annunciare l’ingaggio in prestito con diritto di riscatto del terzino destro. Raffaele Celia è conteso da Brescia e Cremonese, mentre per Niccolò Zanellato si va verso una soluzione che lascia un pizzico di amaro in bocca ma anche alla fine appare inevitabile, quella della risoluzione consensuale del contratto con la Spal che poi lo lascerà libero di decidere la propria destinazione. Tra oggi e domani quindi si attendono gli annunci dell’arrivo di Dalmonte e delle partenze di Dickmann e Celia, ma la dirigenza spallina sta valutando la possibilità di effettuare almeno un’altra cessione concedendo a qualcuno la possibilità di giocare con più continuità. Poi da sabato finalmente si parlerà soltanto di calcio giocato, almeno fino alla sosta natalizia.

Stefano Manfredini