LUCA BERTACCINI
Economia

Ryanair, addio ai prezzi stracciati. Come risparmiare sui voli

La storica compagnia low cost torna al Ridolfi di Forlì dal 1° settembre: non si viaggia più con 1 o 10 euro. "Colpa del caro petrolio". Ma sul sito ci sono opzioni con cui ridurre la spesa a un terzo o un sesto

Ryanair, un aereo

Ryanair, un aereo

Forlì, 28 agosto 2022 - Addio ai biglietti scontatissimi sui voli Ryanair. Il numero uno della compagnia low cost, Michael O’Leary, lo sta ripetendo a tambur battente, con buona pace di chi, vuoi per turismo o per lavoro, in questi anni ha attraversato i confini spendendo poche decine di euro (il biglietto a 9,99 euro è stato il trampolino di lancio per la compagnia irlandese con sede a Dublino). "I voli a 0,99 o a 9,99 euro sono destinati a scomparire per il caro petrolio", ha dichiarato l’imprenditore a Bbc Radio 4 dopo averlo già detto al Financial Times.

Stando al sito di Ryanair, questa politica al momento non viene applicata su tutti e due i voli in partenza dall’aeroporto Ridolfi, con il quale la compagnia irlandese è tornata in affari da una manciata di settimane. Al momento le destinazioni raggiungibili partendo dall’aeroporto di via Seganti sono due: Katowice, centro polacco di circa 300mila abitanti, e Palermo. Sul sito di Ryanair abbiamo effettuato alcuni test, provando ad acquistare i biglietti di andata e ritorno. La premessa è che i prezzi, almeno in partenza, sono bassi. Poi c’è la possibilità, tipica di Ryanair, di aumentare i confort e il relativo prezzo finale.

Ipotizzando di viaggiare con il minimo indispensabile, cioè con una borsa da riporre nello spazio sotto il sedile (40x20x25 centimetri le dimensioni), il costo complessivo sarà di 29,98 euro. Queste le condizioni: partenza da Forlì giovedì 1° settembre – il primo in assoluto dal Ridolfi dopo 14 anni di assenza – alle 22.35 e arrivo, dopo un’ora e quaranta di volo a Katowice un quarto d’ora dopo la mezzanotte. Il ritorno è invece in calendario il 4 settembre, con decollo dalla cittadina polacca alle 20.05 e atterraggio a Forlì alle 21.45.

Aggiungendo invece 24,25 euro su ogni singolo volo, potremo partire con un bagaglio a mano da 10 chili e una borsa piccola, sfruttando l’imbarco prioritario e prenotando il posto. Ci sono poi altre due opzioni. Utilizzando la prima, 31,99 euro in più per ciascun volo, potremo, per fare un esempio, portare un bagaglio da 20 kg da stivare; mettendo sul piatto 71,25 euro per singolo volo le opzioni aumenteranno (check-in gratuito in aeroporto, biglietti flessibili con possibilità di modificare le date di volo e via dicendo). Ricapitolando: in base ai servizi scelti, il viaggio di andata e ritorno potrà costarci 29,98 euro, 78,48, 93,96 o 172,48 euro.

Il discorso è analogo se selezioniamo come destinazione Palermo. Il primo volo in programma per il capoluogo siciliano è sabato 3 settembre, con decollo alle 8.25 da Forlì e arrivo alle 9.50 (come per Katowice, si tratta di un volo diretto, che in questo caso dura 1 ora e 25 minuti). I viaggiatori spartani possono acquistare i biglietti di andata e ritorno per 91 euro. Chi invece ritiene di spostarsi con maggiore comodità, può farlo pagando, a seconda delle opzioni scelte, 148,20, 159,63 o 256,10 euro. Come si può notare, sia per Katowice che per Palermo la differenza tra il prezzo di base e quello definito ’flexi plus’ è notevole: rispettivamente un sesto e un terzo. Insomma: biglietti più cari sì, come ha ammesso la stessa Ryanair, ma quelli a basso prezzo non sono scomparsi.