Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
13 lug 2022

Simone Bergamini: chi era il 21enne morto nell'incidente a Ravenna. "Un ragazzo d’oro"

Il dolore degli amici e del mondo sportivo per la scomparsa di Bergamini. Una vita in palestra: dalla pallavolo al calcio a cinque

13 lug 2022
gabriele tassi
Cronaca
featured image
L'auto e la bici coinvolti nell'incidente: al centro la vittima Simone Bergamini
featured image
L'auto e la bici coinvolti nell'incidente: al centro la vittima Simone Bergamini

Imola, 13 luglio 2022 - La simpatia contagiosa dava quella spinta in più a "un ragazzo fantastico". Ultime tre parole che sono sulla bocca di tutti e fanno da cornice al dolore per la scomparsa di Simone Bergamini. Troppo giovane per essere strappato alla vita in un modo così tragico. Travolto mentre era in sella alla sua bici nel Ravennate, al limitare di quella che doveva essere una serata di festa nel pieno della spensieratezza e di un giorno di vacanza con i colleghi. Morire a 21 anni, gli amici di Simone Bergamini: "Ti vogliamo ricordare con il sorriso" Un incidente nella notte, che nel buio fa piombare una grossa fetta di città. In tanti lo amavano, dai genitori, fino ai compagni di squadra e di palestra. Sì, perché la vita del 21enne imolese, ruotava tutta attorno allo sport. Valter Sangiorgi, appassionato di fotografia sportiva, ma anche padre di un amico della vittima, lo ricorda "in una ’gita’ allo stadio San Siro di Milano. Gli scattai una foto, indossava la maglia rossonera", la stessa fede calcistica della mamma Monica. Ma a rendere speciale Simone era soprattutto il carattere: "Non lo vedevamo da un po’ – spiega –, ma lo ricordiamo e lo ricorderemo sempre come un bravissimo ragazzo, educato, dolce, ma anche con quella giusta punta di timidezza che anche quando non scendeva in campo lo rendeva un ragazzo d’oro. Io scattavo delle foto alla squadra, e quando potevo le mandavo ai genitori. Anche ultimamente ci sentivamo per gli auguri di Natale e per le feste, sono momenti di dolore inimmaginabili". Il 21enne aveva infatti militato per qualche tempo nelle giovanili del calcio a 5 dell’Imolese. In maglia rossoblù si era distinto come ragazzo e come un giocatore "che affrontava lo sport con grande serietà – lo descrive l’ex responsabile del ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?