L’articolo del prestigioso quotidiano americano sulla città

Macerata, 9 luglio 2018 - Dalla orribile morte di Pamela Mastropietro (FOTO) alla sparatoria di Traini (FOTO), dall’exploit della Lega alle ultime elezioni al preoccupante tasso di disoccupazione giovanile in Italia: non manca proprio nulla nel lungo e dettagliato pezzo scritto dal noto Jason Horowitz per il New York Times.

LEGGI L'articolo sul New York Times

ANSA

Ecco quindi che Macerata torna di nuovo alla ribalta delle luci internazionali dopo mesi, diventando il simbolo dell’ascesa di un sentimento sempre più di estrema destra nel Paese. I fantasmi della città, come li aveva già definiti anche Internazionale, tornano quindi a tormentare una città sempre più chiusa, diffidente ed esausta. Horowitz ricostruisce minuziosamente tutta la vicenda, partendo addirittura da fatti risalenti a quasi dieci anni fa, e parla di immigrazione, di problemi di droga, dell’Hotel House che non viene citato direttamente nel pezzo ma solo nella didascalia di una delle diverse foto che arricchiscono il reportage.

image

La città torna sotto i riflettori, ancora una volta, soprattutto in rapporto all’ascesa velocissima di Salvini, la cui prima promessa elettorale è stata quella di ‘basta migranti’, gli stessi feriti da Traini durante il suo raid. Nel pezzo anche le voci del sindaco Carancini e del parlamentare leghista Patassini.