Gli hacker potrebbero aver utilizzato il virus ‘Zero-day’
Gli hacker potrebbero aver utilizzato il virus ‘Zero-day’

Modena, 28 dicembre 2018 - Attacco hacker alla ceramica Iris group. Nelle scorse settimane il gruppo ha subito un black out informatico di 48 ore a causa di un hackeraggio avvenuto molto probabilmente via mail. Gli autori hanno chiesto all’azienda un riscatto di 950mila euro ed è stata presentata denuncia alla polizia postale.

«Forse – spiega il ceo di Iris group, Federica Minozzi – qualcuno dei nostri dipendenti ha aperto inavvertitamente una di queste mail e nel giro di poche ore tutta la rete si è praticamente spenta. Fortunatamente noi abbiamo una squadra di 18 tecnici informatici che hanno lavorato 48 ore giorno e notte per ripristinare il funzionamento del sistema in tutte le fabbriche».

Il virus utilizzato potrebbe essere del tipo ‘Zero-day’, un maleware sconosciuto per il quale la protezione antivirus non è ancora disponibile. Iris ceramica non ha pagato alcun riscatto ripristinando autonomamente il sistema.