"Aumento dell’Imu dovuto all’incertezza"

Finale, il sindaco Poletti: "Non sappiamo quanto arriverà dallo Stato. Ma vogliamo continuare a garantire i servizi ai cittadini"

"Aumento dell’Imu dovuto all’incertezza"
"Aumento dell’Imu dovuto all’incertezza"

Passa col voto della maggioranza il bilancio di previsione 2024-2026 del Comune, che segna l’innalzamento - non gradito alle opposizioni - delle aliquote IMU. "Le aliquote IMU – si è giustificato il sindaco Claudio Poletti - lo scorso anno erano state mantenute immutate mentre altre amministrazioni a noi limitrofe avevano aumentato. Quest’anno registrano un incremento per determinate tipologie di immobili. L’incremento si è reso necessario per l’incertezza sull’importo dei trasferimenti da parte dello Stato e permetterci di intervenire su manutenzioni, decoro urbano, servizi sociali a sostegno delle fragilità e delle persone in difficoltà economiche, oltre che, tramite Acer, per garantire un tetto a famiglie che non lo hanno".

Resteranno, invece, invariate le rette per i servizi e le altre imposte quali canoni patrimoniali (occupazione spazi pubblici, pubblicità e mercatale), a tutela delle famiglie con redditi medio-bassi e delle attività commerciali. Complessivamente la manovra di bilancio per il 2024 è di 13,6 milioni di euro. "Garantiamo anche – ha aggiunto il sindaco - sostegno alle imprese, in particolare del settore ceramico e meccanico, che hanno fatto richiesta di ampliamenti per aumentare la capacità produttiva e migliorare il posizionamento sui mercati internazionali. Processi che, ci hanno assicurato, avverranno anche attraverso l’incremento dell’occupazione. Guardiamo poi anche alle categorie economiche maggiormente danneggiate dai cantieri e in particolare svilupperemo un progetto di valorizzazione del commercio". Ma, a questo proposito a 11 anni dal sisma resta ancora lungo l’elenco delle opere incompiute o non avviate, dalla piazza Garibaldi, a ponte Vecchio, al palazzetto dello sport di via Monte Grappa, alla piscina interna ed esterna che impediscono un reale rilancio delle attività commerciali. "Il primo obiettivo – si affretta perciò ad assicurare Poletti – è accelerare sui lavori in corso e, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna che metterà a disposizione propri professionisti, velocizzare lo sviluppo dei progetti di ricostruzione e seguire lo svolgimento dei lavori relativi a Municipio, Teatro, Torre dei Modenesi e Castello delle Rocche". Dopo le 10 assunzioni fatte nel corso del 2023, nel 2024 la macchina ammnistrativa verrà ulteriormente potenziata e a gennaio inizieranno incontri con la cittadinanza per definire la formulazione del PUG, il nuovo Piano Urbanistico Generale.

Alberto Greco