Bambino scomparso a Mirandola, i carabinieri impegnati nelle ricerche (foto archivio)
Bambino scomparso a Mirandola, i carabinieri impegnati nelle ricerche (foto archivio)

Mirandola (Modena), 27 maggio 2018 - Ritrovato a Porto Garibaldi di Comacchio il bambino di 11 anni, originario del Pakistan, scomparso da Mirandola venerdì pomeriggio, dove viveva con gli zii che avevano presentato denuncia alla locale stazione dei carabinieri la sera stessa della scomparsa.

AGGIORNAMENTO / Il piccolo sarà affidato ai servizi sociali

Il bimbo sta bene e il suo allontanamento è stato volontario. A riconoscerlo, mentre faceva l'elemosina, è stato il titolare dello stabilimento balneare 'Bologna' di Porto Garibaldi, grazie alle immagini che aveva visto in tv. L'uomo ha quindi contattato i carabinieri che hanno preso in consegna l'11enne.

Nelle ricerche del ragazzino sono stati impiegati una cinquantina di militari dell’Arma, volontari della protezione civile, polizia, agenti di municipale, oltre agli elicotteri del reparto territoriale di Modena e alle unità cinofile. Ricerche allargate a più regioni. 

Già nelle ore precedenti al ritrovamento, si erano diffuse le voci che davano per buona l'ipotesi che il bambino avesse deciso di inforcare la bicicletta per allontanarsi volontariamente da Mirandola, spinto dall'idea di tornare in Pakistan, dove vive ancora la mamma con gli altri sei figli, ora sola dopo la recentissima morte del marito, venuto a mancare solo tre mesi fa.