Nek
Nek

Modena, 24 marzo 2020 - Fan collegati da Roma, Pescara, Mantova e persino dalla Spagna. Potere dei social network che, in questo momento di restrizioni, ci danno una mano a sentirci meno soli.
In questo contesto nuovo e del tutto inedito, va sottolineato come le dirette degli artisti modenesi sono un vero e proprio successo e quelle di Nek lo sono in maniera particolare. Il cantante sassolese domemica ha regalato ai propri follower 40’ minuti di canzoni e "ma anche di compagnia vera e propria e non pensiate che lo faccia solo per voi, lo faccio anche per me perchè sento il bisogno di condividere le mie sensazioni e di comunicare con l’esterno".

Le schede: La scoperta del Cineca - Consigli per i genitori - Gli spostamenti fuori comune 

Durante il collegamento è intervenuto anche Fabio Volo. L’ex Iena, ora conduttore radiofonico e scrittore di successo, ha regalato un paio di minuti esileranti :"Ciao Filippo – ha esordito - sono un po’ in ritardo sulla tabella di marcia, per questo sono ancora in mutande...". Ed effettivamente le immagini non lasciavano spazio ai dubbi. Dopo aver salutato l’amico di lunga data, Nek ha esaudito varie richieste dei fan, suonando alcuni pezzi deil suo repertorio e anche la reinterpretazione di ’Se telefonando’, storico successo di Mina, da lui stesso riportato alla gloria nel corso del Festival di Sanremo del 2015, quando vinse il premio ’Miglior esibizione cover’.

LEGGI ANCHE Coronavirus, il bilancio dei contagi e delle vittimeCoronavirus la situazione in Emilia Romagna

In diretta con i propri seguaci anche Alberto Bertoli che, dalla propria abitazione di Sassuolo, ha dato vita a un piacevole live. Tra i vari brani uno dei più gettonati è stato ’E così sei con me’
canzone scritta con Massino Vecchi e prodotta da Beppe Carletti dei Nomadi, un pezzo dedicato al compianto papà Pierangelo. Appuntamento ormai imperdibile anche quello con Cisco Bellotti che esegue le sue ’canzoni dalla soffitta’ in diretta Facebook, non prima però di lanciare un messaggio per introdurre uno dei più grandi successi dei Modena City Ramblers. "Visto le giornate così emotivamente complicate che stiamo trascorrendo, voglio regalarvi un brano che spero vi addolscisca un po’ il cuore. Una NInnananna che accompagni le prossime ore e, perchè no, i prossimi giorni".
A distanza, ha ’risposto’ anche un altro storico componente della band: il reggiano Massimo Ghiacci. Per lui la scelta è ricaduta su un pezzo di Neill Young ’See the sky about to rain’, pezzo contenuto nello storico album ’On the beach’, uscito nel 1974 e poi anche un altro brano favoloso come ’Sound and vision’ diDavid Bowie, con ghiacci in vesrione disc-jockey
f.pio.