L’ira dei commercianti: "Guai in via Gallucci, ma il vero problema è il parco: va ’ripulito’"

Marchesi (Confcommercio): "Pattugliamenti di routine fondamentali"

L’ira dei commercianti: "Guai in via Gallucci, ma il vero problema è il parco: va ’ripulito’"

L’ira dei commercianti: "Guai in via Gallucci, ma il vero problema è il parco: va ’ripulito’"

Continuano ad agire impuniti: sanno probabilmente di essere ‘nel mirino’ – la polizia è vicina a chiudere il cerchio – eppure non si fermano davanti a nulla. Parliamo della gang, composta da minori stranieri non accompagnati di origine tunisina che da mesi ormai semina il terrore in centro storico, in particolare in via Gallucci, dove i commercianti chiedono a gran voce di poter lavorare in pace. Dopo l’ennesima e violenta rapina ai danni di un ragazzino, mercoledì sera, gli esercenti sono corsi in strada nel tentativo di bloccare i responsabili. Tra loro anche Massimo Marchesi, presidente di Confcommercio Modena e storico titolare del Griffin’s Irish pub, uno dei locali di via Gallucci, quasi ad angolo con viale Martiri della Libertà, di fronte al parco Pertini, un’area ora sotto la lente delle forze dell’ordine per i numerosi episodi di violenza che hanno segnato le ultime settimane. Anche lui era al lavoro quando martedì sera si è scatenato il caos dopo la rapina del telefono ad un ragazzo da parte di un gruppetto di stranieri che ha fatto scattare la reazione di commercianti e clienti dei locali. "E’ vero, la tensione negli ultimi mesi è cresciuta nella zona – afferma Marchesi – occorre però sottolineare che c’è una forte collaborazione con le forze dell’ordine che sono adesso più presenti rispetto ai tempi passati. Ci si sta rendendo conto della situazione e stiamo cercando di affrontare la cosa nel migliore dei modi, senza creare ‘terrorismo’ nei confronti della zona che pure rimane una delle aree di divertimento e di svago della nostra città; ci sono abitanti, ci sono locali, c’è la movida. Però sì, è una situazione che va affrontata". Secondo il presidente di Confcommercio Modena occorre la collaborazione di tutti, in primis con le forze dell’ordine che dovrebbero intensificare l’attività proprio in quell’area. "La loro presenza è importante – sottolinea Marchesi – anche solo un pattugliamento di routine ogni due ore fa si che queste persone non persistano nel delinquere, che non vi sia la spola ad esempio tra via Gallucci e il parco Pertini". "Entrano di continuo e rubano di tutto nella mia tabaccheria – spiega Francesco Timpanaro della tabaccheria di via Gallucci – il problema non è la strada ma il parco che va ripulito. Devono lasciarci lavorare, qui il clima è pesante". Mauro Salvatori, titolare di Orma sottolinea: "Nella via la situazione sarebbe tranquilla ma questi ultimi episodi, ovviamente, hanno destato una certa preoccupazione. Auspichiamo che queste persone vengano individuate e ‘fermate’ ma dobbiamo dire che la presenza delle forze dell’ordine è costante". "Il problema non è via Gallucci ma il parco – rimarca Marco Pollastri dei Picari – stazionano nel parco delle Mura, poi arrivano qua. Ma in via Gallucci non è mai avvenuta neppure una rissa: sarebbe fondamentale ripulire il parco per fermare questo fenomeno".

Valentina Reggiani

Emanuela Zanasi