Modena, è ancora caccia al centravanti ‘di peso’

Oltre ad Alberti del Fiorenzuola interessa Manuel De Luca della Samp. Un metro e 91 di altezza, si adatta allla filosofia di gioco di mister Bisoli.

Modena, è ancora caccia al centravanti ‘di peso’

Modena, è ancora caccia al centravanti ‘di peso’

A giudicare dai primi sondaggi, dalle prime voci e da qualche bozza di trattativa che solo tra una settimana potrà rendersi concreta nel vero senso della parola, la strada che stanno intraprendendo Catellani e Bisoli è piuttosto chiara. D’altronde, ne aveva parlato più volte lo stesso tecnico, senza mai nasconderlo troppo: giocatori di gamba e strutturati. In questo senso va l’individuazione di Thomas Alberti, evidentemente seguito da Catellani anche in passato. Attaccante prestante, alto, da poter affiancare a Gliozzi in un gioco che preveda la doppia punta delle quali una avrà l’arduo compito di fare la celebre lotta tra i difensori. Alberti è ormai cosa fatta, per il resto sono aperti innumerevoli sondaggi. Lasciando stare Coda, è rimbalzato un altro nome e risponde a Manuel De Luca della Sampdoria, pur sottolineando che si tratta di contatto esplorativo e nulla più.

Tutto conferma, tuttavia, quanto detto sopra ovvero che la strada è quella. Uscirà, infatti, Jacopo Manconi il cui ritorno in C è prossimo in una piazza che vorrà competere al vertice: Vicenza, Benevento, Avellino o Catania. A tempo debito toccherà anche a Tremolada. Quello che dovrebbe essere, invece, il primo innesto a mercato aperto risponde al nome di Mattia Caldara. Contratto in scadenza al 30 giugno, l’ex Milan pare essersi convinto a ripartire da zero e dalla serie B, provando a mettersi alle spalle anni a dir poco sciagurati.

Saranno fatte valutazione su Guiebre. Attenzione, poi, perché oltre al giovanissimo Idrissa del Cagliari, il Modena ha messo gli occhi su un classe 2004 del Botev Vratsa, squadra che milita nel campionato di serie A bulgara ed è un difensore centrale. Il suo nome è Martin Bachev. Ciò potrebbe indurci a pensare che Cauz sia più o meno alla porta, magari verso Pisa dove tra qualche ora sarà ufficializzato Davide Vaira come nuove direttore sportivo e sarà dettaglio importante in chiave mercato, anche più in generale, magari nei confronti di qualche big vista la buona disponibilità economica del club toscano. Detto ciò, il vero mercato si scalderà quando tutte le panchine e tutte le scrivanie dei ds saranno occupate. Solo da quel momento i calciatori rifletteranno per davvero sui progetti tecnici nei quali sono coinvolti, compresi quelli del Modena anche se in molti conoscono ampiamento il loro futuro. Resta solo da attendere un paio di settimane, forse già a ridosso del ritiro di Fanano qualcosa si muoverà.

Alessandro Troncone