Uccisa a Modena, convalidato l’arresto dell’ex marito

A ndrea Platrinieri si è presentato in caserma con il cadavere della moglie: resta in carcere. E’ indagato con le ipotesi di omicidio volontario aggravato dal fatto che il delitto sia avvenuto contro un coniuge. Esclusa al momento la premeditazione

Modena, 13 giugno 2024 – È stato convalidato l’arresto, e la detenzione in carcere in misura cautelare, dell’ingegnere disoccupato Andrea Platrinieri, 48 anni, che lunedì scorso si è presentato alla caserma del comando provinciale dei carabinieri di via Pico della Mirandola per confessare l’omicidio dell’ex moglie, la 41enne bielorussa Anna Sviridenko, il cui cadavere si trovava all’interno del furgone che l’uomo aveva parcheggiato all’ingresso del comando.

Il 48enne Andrea Paltrinieri, accusato del delitto e la vittima 40enne Anna Sviridenko
Il 48enne Andrea Paltrinieri, accusato del delitto e la vittima 40enne Anna Sviridenko

Paltrinieri, che avrebbe ucciso la 41enne strangolandola, è indagato con le ipotesi di omicidio volontario aggravato dal fatto che il delitto sia avvenuto contro un coniuge, ma non c’è al momento l’altra aggravante della premeditazione che era stata ipotizzata in un primo momento. A convalidare l’arresto il gip Calorina Clò, che ieri si era riservata dopo l’udienza i carcere, al Sant’Anna, durata cinque ore.