Stefano Bonaccini e Lucia Borgonzoni
Stefano Bonaccini e Lucia Borgonzoni

Bologna, 20 settembre 2019 - Il Pd in leggero vantaggio sulla coalizione di centrodestra, nelle intenzioni di voto, ma con Stefano Bonaccini in netto vantaggio su Lucia Borgonzoni per quanto riguarda le candidature alla presidenza. E' quanto risulterebbe da un sondaggio, commissionato dai Dem regionali, in vista delle prossime elezioni in Emilia Romagna, di cui ancora si attende di sapere la data: voto 'lampo' a fine novembre o urne a gennaio?

LEGGI ANCHE Elezioni regionali in Emilia Romagna, la guerra dei sondaggi

La rilevazione vedrebbe la conferma di una buona reputazione dell'amministrazione regionale uscente, nei confronti della quale il 70% degli interpellati avrebbe espresso un giudizio positivo. Il sondaggio, a quanto risulta, vede però solo un leggero vantaggio del centrosinistra nelle intenzioni di voto. Il 44,5% degli interpellati sceglierebbe infatti la coalizione guidata dal Pd, mentre il 43,6% opterebbe per il centrodestra, Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia.

Il Movimento 5 stelle invece è dato all'8,5%.

LEGGI ANCHE Di Maio: "Un patto civico per l'Umbria"

Per quanto riguarda il gradimento tra i candidati governatore, l'uscente Stefano Bonaccini raggiungerebbe il 48% dei consensi, mentre Lucia Borgonzoni, la scelta annunciata dalla Lega, otterrebbe il 31%. Solo il 6,5% raccoglierebbe un candidato dei 5 stelle, ancora 'anonimo' per il fatto di non essere stato scelto.

E il 13% degli interpellati, invece, vorrebbe un altro candidato rispetto a quelli proposti.

Era attesa questa settimana la comunicazione della data ufficiale del voto, che invece sarà resa nota lunedì o al più tardi nei giorni successivi. La più probabile resta comunque quella del 26 gennaio 2020. 

AGGIORNAMENTO Si vota il 26 gennaio 2020