Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
24 giu 2022

Blackout Ravenna, troppi condizionatori accesi. Salta la corrente per 300 famiglie

È successo mercoledì sera a Madonna dell’Albero e per 60 utenze la luce è tornata solo verso le 3. Enel: "Le linee sono anche provate dal caldo"

24 giu 2022
sara servadei
Cronaca

Ravenna, 24 giugno 2022 - Troppi condizionatori accesi, salta la corrente per centinaia di famiglie. È successo mercoledì sera a Madonna dell’Albero, dove parecchie utenze si sono ritrovate improvvisamente al buio e sono rimaste senza elettricità anche per diverse ore, fino alle 3 di notte, in attesa che i tecnici riprstinassero il servizio. E il motivo dell’inaspettato disagio si ritiene che vada ricercato nel massiccio uso degli impianti di climatizzazione dei residenti della zona, in una serata caldissima come quella di mercoledì e non a caso nel bel mezzo di un’ondata di calore che da giorni ci sta tutti mettendo alla prova.

Fiume Po, avanza il cuneo salino: allertate le autobotti

Si pensa che siano stati i condizionatori a far saltare la luce (foto di repertorio)
Si pensa che siano stati i condizionatori a far saltare la luce (foto di repertorio)

Da Enel spiegano che il guasto si è verificato verso le 21.15 e ha coinvolto all’incirca 300 utenze: la corrente è saltata, e in diversi hanno prontamente segnalato il disguido. Per la maggior parte di loro, spiegano da Enel, il problema è stato risolto dopo circa quaranta minuti da remoto: con una serie di manovre in telecontrollo infatti è stato possibile rialimentare velocemente circa 240 utenze sul totale di 300.

Il problema però non era risolto: ad altre 60 famiglie mancava ancora l’elettricità. E per loro ci è voluto più tempo: "Non siamo riusciti a ripristinare il servizio anche per loro da remoto – spiegano da Enel – così abbiamo dovuto procedere diversamente, con l’installazione di gruppi elettrogeni grazie all’intervento di tecnici sul posto". Naturalmente questo ha richiesto più tempo: l’elettricità per queste 60 famiglie è stata quindi ripristinata soltanto dopo diverse ore, verso le 3 di notte. Quella dei gruppi elettrogeni è stata una soluzione temporanea, per risolvere subito il disagio dei residenti, ma non definitiva: i gruppi elettrogeni infatti sono mastodontici generatori che vengono installati in situazioni emergenziali. Ieri, con più tranquillità, i tecnici di Enel sono così tornati sul posto con il laboratorio mobile per individuare il guasto e risolvere definitivamente il problema alla linea senza ulteriori disagi per gli utenti.

"Le cause del guasto sono ignote – dicono da Enel – ma sono ricollegabili al massiccio uso di condizionatori e al fatto che l’eccessivo calore sollecita maggiormente le nostre linee sotto terra". Vista la serata caldissima, insomma, tanti nella zona per rinfrescarsi avevano acceso in casa i condizionatori, e la massiccia richiesta di energia elettrica è proprio ciò che ha determinato il guasto, lasciando gli utenti al buio – e ovviamente al caldo – per ore.

 

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?