Sul palco la Polizia di Stato

Al Pala De Andrè la Banda musicale, Riccardo Muti dirige la Sinfonia dal Nabucco

Sul palco la Polizia di Stato

Sul palco la Polizia di Stato

La banda musicale della Polizia di Stato sarà il 2 luglio al Pala De Andrè per un concerto all’interno del cartellone di Ravenna Festival. E sarà Riccardo Muti a dirigere la Sinfonia dal Nabucco. "La presenza del maestro Muti – ha spiegato ieri il questore Lucio Pennella durante la presentazione dell’evento – ci inorgoglisce. Sono trascorsi quasi cent’anni dalla creazione della Banda Musicale della Polizia di Stato. E il fatto che oggi il maestro Muti, ambasciatore della cultura italiana nel mondo, accetti l’invito a dirigere questa formazione nella Sinfonia dal Nabucco conferma quanto quel secolo di storia appartenga alla più ampia storia della musica in Italia. Questo concerto suggella ulteriormente il rapporto tra nostra istituzione e la comunità di Ravenna. La cultura genera benessere, e noi siamo per la bellezza, il benessere e la tutela della sicurezza". La presenza di Riccardo Muti conferma ancora una volta l’attenzione che ha sempre rivolto alle bande musicali, come parte preziosa di un patrimonio che va custodito, trasmesso e promosso. Il direttore del concerto sarà il maestro Maurizio Billi e parteciperà il celebre violinista Giuseppe Gibboni. Giovane vincitore del Premio Paganini nel 2021.

"Con questo concerto aperto a tutti, invitiamo il pubblico a celebrare una tradizione importante – ha sottolineato Antonio De Rosa, sovrintendente di Ravenna Festival – perché, come il maestro Muti ha spesso sottolineato, le bande sono da sempre un veicolo importante di trasmissione e conoscenza della musica, anche nelle località più sperdute della nostra penisola. Nel diffondere pagine che sono patrimonio comune e irrinunciabile, le bande hanno contribuito anche al sentimento di un’identità italiana. Proprio come fa anche la Banda Musicale della Polizia di Stato, issando la bandiera italiana a ogni nuova esibizione, in Italia e nel mondo, con un repertorio che annovera trascrizioni e arrangiamenti complessi, tratti da opere e sinfonie, oltre a musica originale per banda".

Maurizio Billi, che si è formato al conservatorio Santa Cecilia a Roma, è direttore della Banda Musicale della Polizia di Stato dal 1992, ed è anche compositore. "Il programma – ha annunciato – è impegnativo, composto di pagine musicali che vanno da Paganini, Sostakovicˇ e Gershwin fino a John Williams e ai tributi a Duke Ellington ed Ennio Morricone. Un itinerario teso a valorizzare la componente espressiva oltre che virtuosistica della formazione". Il concerto si concluderà, come da tradizione, con l’esecuzione del Canto degli italiani, l’Inno di Mameli. Inizio alle 21.

Ingresso libero su prenotazione | Info 0544 249244 www.ravennafestival.org