Saman Abbas: la trasformazione della ragazza pachistana
Saman Abbas: la trasformazione della ragazza pachistana

Reggio Emilia, 4 giugno 2021 - "Nessuno poteva obbligare la ragazza a rimanere in comunità senza la sua volontà vista la sua maggiore età, ma i servizi sociali le hanno ripetutamente spiegato i rischi che poteva correre allontanandosi volontariamente senza comunicazioni". A intervenire sul caso della ragazza scomparsa Saman Abbas, la 18enne d'origine pachistana scomparsa da oltre un mese e che si presume sia stata uccisa dalla famiglia per aver rifiutato un matrimonio combinato quando era ancora minorenne, è stata la sindaca di Novellara, Elena Carletti.

Il punto Il fidanzato di Saman interrogato: "Ho paura" - Saman Abbas lo zio su Whatsapp il 5 maggio Ultima volta, poi l’arrivo dei carabinieri

false

Insomma i servizi sociali avevano avvertito Saman sui rischi che avrebbe corso qualora fosse tornata a casa dai genitori. Il primo cittadino di Novellara ha fatto sapere anche di aver messo a disposizione della magistratura "tutta la documentazione della vicenda Saman".

Le ricerche di Saman anche con il droneSaman aveva un fidanzato segreto: quell’amore impossibile - Saman, il cugino sarà estradato ma nega l'uccisione

E rispetto all'allontanamento volontario della ragazza dalla comunità per fare ritorno in famiglia l'11 aprile, Carletti ha concluso: "Le cose sono cambiate quando Saman ha raggiunto la maggiore età perché per la legge italiana nessun servizio sociale né il tribunale possono imporre ad una maggiorenne
alcuna azione senza il suo consenso. Il raggiungimento della maggiore età non comporta un'automatica interruzione del progetto educativo, ma ne richiede una modifica. Va rinnovato il coinvolgimento del giovane, della sua famiglia d'origine, della famiglia affidataria o della comunità fino al 21esimo anno d'età. Tutto ciò è stato fatto per Saman dai servizi sociali della Bassa Reggiana che si sono attivati anche dopo il suo allontanamento volontario dalla comunità ad aprile, seguendo la delicata vicenda con estrema attenzione e rispetto, in totale accordo con autorità giudiziarie e forze di polizia".