Meteo, maltempo a Reggio Emilia il 3 luglio 2019 (Foto Artioli)
Meteo, maltempo a Reggio Emilia il 3 luglio 2019 (Foto Artioli)

Reggio Emilia, 3 luglio 2019 - Una vera e propria tempesta quella che si è riversata sulla città e sulla provincia reggiana questa sera intorno alle 20, dopo quella di due giorni fa che ha causato diversi danni. Pioggia intensa con tantissima acqua caduta e fortissime raffiche di vento hanno creato enormi disagi e situazioni di pericolo in diversi Comuni.

Previsioni: nuova allerta fino a giovedì 

Decine e decine le telefonate arrivate ai vigili del fuoco e alla polizia municipale. A Reggio la situazione più critica si è verificata nel sottopasso di via Hiroshima, completamente allagato, dove un’auto è rimasta bloccata e poi fortunatamente liberata dall’intervento dei pompieri, con un’ambulanza che era stata preallertata. Bloccato anche il sottopasso di via Cisalpina. Tantissime le piante cadute: i pericoli maggiori con tanto di interruzione di strade si sono verificati in via Petrella, in via Chopin e via Keplero.

Criticità anche a Massenzatico, Pratofontana e lungo tutta la via Emilia. A causa dei fulmini, blackout in circonvallazione e a macchia di leopardo, in altre zone, nei pressi della questura, Buco del Signore e a Pieve Modolena. Sgomberati tutti gli stand del mercoledì rosa previsto in centro storico. 

Il quadro in provincia non è diverso. Tantissimi gli automobilisti che si sono riparati sotto i distributori di benzina lungo la via Emilia a Rubiera, per paura della grandine che alla fine si è fatta vedere, ma in dimensioni ben minori in qualche zona della Bassa. A Correggio stati rilevati 58 millimetri di pioggia caduti al suolo, ben 60 a Rio Saliceto. Via Mandriolo, nei pressi dell’ospedale San Sebastiano, si è completamente allagata così come via 4 Giornate di Napoli. Mentre tra Carpi e Correggio, alcuni automobilisti hanno dovuto spostare a mano un grosso tronco che ostruiva la carreggiata. Diffusi blackout sia nella Bassa, specie a Cognento di Campagnola, sia nella val d’Enza (in particolare a Cavriago). Mentre a Canolo di Correggio sono stati piegati alcuni pali di utenze. 

Temporale e grandine nel Modenese