"Addio Berto, sei stato la nostra memoria"

Morto a 97 anni Alberto Luigi Benvenuti: ’custode’ delle contrade, ha raccontato la storia e i personaggi di Santarcangelo

"Addio Berto, sei stato la nostra memoria"

"Addio Berto, sei stato la nostra memoria"

Sapeva tutto, di Santarcangelo. E conosceva tutti. Alzi la mano chi non è mai entrato una volta nella sua grotta in via dei Nobili, dove si potevano ammirare foto della storia e dei personaggi della città, ma anche dei suoi tanti viaggi. Mancherà tanto ai santarcangiolesi Luigi Alberto Benvenuti, spentosi l’altra notte nella sua casa a 97 anni. Lascia le figlie Graziella e Cristina, le adorate nipoti Edi e Mara e gli altri familiari e tantissimi amici. ‘Berto’ è stato un autentico personaggio per Santarcangelo. Nato a Lione, dove i genitori erano emigrati, poi tornato in Italia a 13 anni, fu un pioniere del commercio. Si inventò il Bazar romagnolo, la bancarella dove si poteva comprare "tutto a 100 lire". Fu tra i primi in Romagna ad avere un camion bancarella, con cui ha girato in lungo e in largo. Benvenuti ha gestito l’attività insieme alla moglie dal 1952 al 1992, poi per quasi trent’anni è stata la figlia Graziella a portare avanti il Bazar Romagnolo. Ma il nome di Benvenuti è legato soprattutto al centro storico, a quelle contrade che così tanto amava. Nella sua grotta si potevano ammirare le foto d’epoca dei personaggi e della storia di Santarcangelo. Ma c’erano anche in bella mostra foto e cimeli dei suoi viaggi. Amava viaggiare, e finché ha potuto l’ha fatto, andando spesso anche in Africa. Documentò con la telecamera il crollo delle case di via dei Nobili del 1992 e la loro demolizione. Con altri si inventò il ‘vigile di cartone’, per chiedere più controlli e meno auto in centro. Tanti in queste ore hanno voluto ricordare Benvenuti, che a dicembre era stato anche premiato dal Comune. "Alberto – dice il sindaco Filippo Sacchetti – ha documentato a modo suo tanti Paesi del mondo e la Santarcangelo che amava tanto, soprattutto attraverso le fotografie e con un gran numero di cimeli. Memorabile la sua grotta di via dei Nobili, che era diventata praticamente una meta turistica. Ci lascia una persona creativa e originale, che ha trasformato il suo attaccamento alla città in una passione che per moltissimi anni ha saputo coinvolgere e appassionare tanti di noi". Anche l’ex sindaca Alice Parma, Paola Donini, Luciano Brasini, Tiziano Corbelli e tanti altri hanno voluto ricordare ‘Berto’. I funerali si terranno oggi alle 15,30 alla Collegiata.