Gli uomini dell’Arma nel corso di un’operazione sulle spiagge (archivio)
Gli uomini dell’Arma nel corso di un’operazione sulle spiagge (archivio)

Albarella (Rovigo), 31 agosto 2019 - Ancora ossa che spuntano dalla spiaggia di Albarella. Questa volta si tratta di un frammento irregolare di circa 9 x 7 centimetri in avanzato stato di decomposizione che è stato ritrovato giovedì da alcuni bagnanti ma consegnato da una guardia giurata ai carabinieri di Rosolina ieri pomeriggio.

Dal 20 agosto scorso è il quarto pezzetto di scheletro che viene scoperto nella stessa spiaggia. Il primo sembra una mandibola, il secondo un bacino, il terzo è curvo e potrebbe essere una costola.

La procura di Padova ha chiesto a quella di Rovigo di verificare se il dna corrisponde a quello di Isabella Noventa, donna scomparsa a gennaio del 2016 che si ritiene sia stata uccisa. Tre persone infatti sono state condannate già in secondo grado per omicidio: Freddy Sorgato, Debora Sorgato e Manuela Cacco.

Al momento però non c’è nessun elemento che faccia ritenere alla procura della Repubblica di Rovigo che si tratti di lei. Da Padova è semplicemente arrivata la risposta alla comunicazione di rito che la procura competente nel territorio del ritrovamento invia alle autorità che possono essere interessate.