I carri sono pesanti e troppo alti: Carnevale senza la grande sfilata

La festa bloccata dai fili dell’alta tensione, il caso si unisce al rischio per i danni alla pavimentazione di corso Garibaldi. Presentata la manifestazione, appuntamenti clou l’11 e il 13

Il Carnevale bloccato dai fili dell’alta tensione
Il Carnevale bloccato dai fili dell’alta tensione

Ancona, 3 febbraio 2024 – “Ancona che Maschera”: il claim della giunta comunale ormai è consolidato dopo il Natale di ‘Ancona che brilla’ e altri che ne seguiranno. Purtroppo i piani della vigilia sono stati rovinati dalla pragmaticità dei fatti.

Impossibile organizzare la sfilata dei carri il 13 febbraio, martedì grasso, dopo quella delle maschere di domenica 11: “Oltre ai rischi per la pavimentazione di corso Garibaldi, provocati dal peso dei trattori su cui sarebbero state poggiate le coreografie carnevalesche dei carri – ha dovuto ammettere suo malgrado l’assessore ai Grandi Eventi Angelo Eliantonio, con lui il collega alla partecipazione democratica Daniele Berardinelli –, c’era anche il problema dell’altezza. Abbiamo provato in tutti i modi ad abbassarla, ma i cavi dell’alta tensione, in particolare la linea filoviaria della città, era un altro ostacolo insormontabile. Le proteste degli esercenti sul tema dei dehors non sarebbe stato un problema, solo un paio hanno protestato e, inoltre, avevamo tutte le organizzazioni di categoria dalla nostra parte. Quest’anno andrà così, ma dal prossimo vogliamo fare le cose i grande e ritentate la strada dei carri, per avvicinarci alle dimensioni degli spettacoli storicamente più straordinari, vedi Fano e Viareggio”.

In attesa degli eventi futuri, il nuovo Carnevalò di Ancona, come lo ha definito lo stesso Eliantonio, somiglierà molto a quello degli anni scorsi, nella forma e nella spesa, anche se ci saranno alcune novità: “Prima di tutto non pagheremo i figuranti come avveniva fino al 2023 – ha precisato Eliantonio – e poi abbiamo deciso di fissare il Carnevalò la domenica originale e non nelle settimane successive, ancora in discontinuità dunque col passato. Collegati alla sfilata delle maschere e alle premiazioni delle categorie (miglior maschera singola, di gruppo, del rione e degli studenti) abbiamo inserito spettacoli straordinari, dalla Bontempi Toys Ancona Band, un gruppo che suona esclusivamente strumenti giocattolo, al ‘Fuoco’, lo spettacolo della Compagnia dei Folli che ha avuto grande successo a Venezia. Il costo globale del pacchetto? Identico all’edizione 2023 della giunta Mancinelli, 25mila euro, non un euro di più, forse qualcosa meno».

Alla conferenza stampa erano presenti anche gli assessori Antonella Andreoli che ha garantito la collaborazione sul fronte delle scuole e Marco Battino per quanto riguarda la galassia universitaria della Politecnica.