Lazzari, la serie A e l’amore per Senigallia: "Ora spero di poter tornare in campo presto"

L’ex Fiorentina, Udinese, Cagliari e Atalanta è fuori da tempo dopo l’operazione a un piede: "Mi alleno con il MondolfoMarotta"

Lazzari, la serie A e l’amore per Senigallia: "Ora spero di poter tornare in campo presto"
Lazzari, la serie A e l’amore per Senigallia: "Ora spero di poter tornare in campo presto"

Non è facile staccare la spina, mettere il punto su una carriera che migliaia di persone possono solo sognare.

Andrea Lazzari non si arrende e nonostante l’infortunio al piede che lo ha fortemente condizionato sta tornando in pista. Fiorentina, Udinese, Cagliari, Atalanta e tante altre società, il centrocampista di Bergamo ha vissuto il vero il professionismo, calcato palcoscenici importanti tanto che la prima esperienza in un campionato dilettantistico è stata la Vigor, la squadra della città in cui Andrea vive da molto tempo.

Lazzari ha vissuto da protagonista questi ultimi ed esaltanti anni della Vigor, purtroppo ha dovuto fare i conti con qualche infortunio di troppo, ma ha indelebilmente legato il suo nome alla storia del club di Senigallia a suon di giocate di categoria superiore.

In estate non ha potuto iniziare la preparazione con la Vigor, la priorità era l’operazione al piede. Un intervento non molto complicato, ma inevitabile per proseguire la carriera.

L’operazione è perfettamente riuscita, Lazzari sta ritrovando ritmo come ricorda lui stesso al Carlino.

"Vorrei tornare a giocare, oggi mi sto allenando con l’Atletico MondolfoMarotta, società di Promozione che mi sta offrendo la possibilità di lavorare con loro - afferma Lazzari -. Non posso essere tesserato perché sono anche un allenatore della Scuola Calcio Vigorina, seguo i ragazzi del 2011. Sicuramente il desiderio di tornare a giocare c’è, spero di poterlo fare nella prossima stagione. Ora sono concentrato su questa attività e sugli allenamenti con l’Atletico poi si vedrà".

Per quanto il cordone ombelicale con il mondo del calcio sia difficile da interrompere, ad un certo punto anche i calciatori più noti intraprendono nuovi percorsi di vita.

"Non solo calcio certo, al fianco di altri tre compagni di viaggio ho aperto una società - rimarca Lazzari -. Ci occupiamo di coperture di impianti sportivi, campi da padel, tennis o calcetto. È un impegno davvero stimolante che richiede massima concentrazione, ad ogni modo il desiderio di tornare non è tramontato, anzi è un obiettivo più che concreto".

Tanti progetti, obiettivi e desideri, ma il legame con la Vigor non si è mai interrotto. "Sono rimasto vicino all’ambiente della prima squadra - continua l’ex centrocampista dell’Atalanta -. Sento spesso Alex Marini ed ovviamente seguo il campionato dei ragazzi che hanno chiuso in bellezza questa prima parte di stagione".

Lazzari ha portato carisma nel gruppo squadra ed incantato i tifosi con le sue giocate. Il suo futuro di calciatore non è ancora definito, ma la Vigor sa che in caso di bisogno potrà sempre bussare alla porta di un centrocampista che di successi e vittorie se ne intende.

Nicolò Scocchera