Una grande Oasi felice rinvigorisce Osimo Stazione

Oggi la pre-apertura del maxi supermercato che sarà operativo tutti i giorni dalle 8 alle 21. Venerdì si mangerà pesce fritto, sabato la porchetta.

Una grande Oasi felice rinvigorisce Osimo Stazione

Il nuovo supermercato Oasi a Osimo Stazione

Oggi è il giorno dell’inaugurazione del maxi supermercato Oasi di proprietà dei magazzini Gabrielli lungo la statale 16 a Osimo Stazione. Una storia lunga decenni quella del Gruppo insediato nelle Marche, Abruzzo, Lazio, Umbria e Molise, la cui crescita è continuata fino all’inaugurazione nel 2000 proprio del primo superstore ad insegna Oasi. Quella di oggi alle 17 è una sorta di pre apertura. "Per festeggiare tutti insieme il giorno dell’apertura, domani ci sarà un delizioso rinfresco, venerdì il pesce fritto e sabato la nostra porchetta – dicono dalla proprietà -. Aperto dal lunedì alla domenica con orario continuato dalle 8 alle 21". In tanti plaudono al servizio ma temono, ancora, per la viabilità. In queste settimane si è aperto uno spiraglio per la rotatoria di fronte che congestionerebbe il traffico che sicuramente sarà maggiorato. "Il Comune era già in contatto con i tecnici Anas che hanno dato la possibilità di realizzare una rotatoria in prossimità ma indicando delle prescrizioni", ha ribadito il primo cittadino Simone Pugnaloni. "Le richieste di una soluzione alternativa alla viabilità avanzate con grande coerenza e determinazione sono state purtroppo ignorate – dice la consigliera delle Liste civiche Monica Bordoni -. È evidente che la viabilità attuale, lasciata inalterata, comporterà un notevole aumento del traffico all’interno della frazione di Osimo Stazione, già gravemente compromessa da un eccessivo flusso veicolare, con conseguenze dannose per la salute pubblica e la sicurezza stradale". Un arrivo che comunque porta bene non solo a livello commerciale: con il supermercato infatti arriverà anche il nuovo centro sociale offerto proprio da Oasi per i giovani di Osimo Stazione. In un primo momento si era scelta l’area vicino al centro Aquilone ma i residenti preferiscono ubicarlo all’entrata del nuovo parco urbano "Mancinelli".

Silvia Santini