Bologna, 17 settembre 2020 - Sono 110 i nuovi casi di coronavirus rilevati in Emilia Romagna (ieri i casi erano 106) di cui 48 asintomatici. C'è una vittima, una donna modenese. Alto il numero dei tamponi processati: oltre un milione. A livello italiano, dopo la risalita dei contagi di ieri, oggi i positivi sono 1.585 e ci sono anche 13 vittime su un totale di 101.773 tamponi. Sono ora 212 (+5) i pazienti covid ricoverati nelle terapie intensive italiane.

Coronavirus, il bollettino in Italia: dati e tabella in diretta - L'aggiornamento del 18 settembre

Attualmente, sono 178 (+4) le persone ricoverate per covid negli ospedali emiliano romagnoli, 21 delle quali in terapia intensiva (+2). I casi attualmente attivi sono 4.277 (+98). Intanto, la Regione ha annunciato la proroga della campagna di screening gratutita riservata ai docenti. Avviata il 24 agosto, hanno già aderito quasi 65mila prof e sono risultati positivi solo in 14 (leggi qui dove).

Le persone in isolamento a casa sono complessivamente 4.078 (92 in più rispetto a ieri), il 95% dei casi attivi. Le persone complessivamente guarite hanno raggiunto quota 25.224 (+11 rispetto a ieri)

Dei 110 nuovi positivi, 61 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 58 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti. Diciotto sono persone appena rientrati dall'estereo e 2 da altre regioni. L'età media risale a e 40,6 anni. Per quanto riguarda la situazione nel territorio, il maggior numero di casi si registrano nelle province di Bologna (17), Parma (14), Reggio Emilia (10), Modena (20), Ferrara (14) e Ravenna (12).

Su 48 nuovi asintomatici, 13 sono stati individuati attraverso i test per categoria introdotti dalla Regione, 2 tramite i test pre-ricovero, 31 grazie all’attività di contact tracing mentre in 1 caso da screening sierologico. In un caso non è noto il motivo di esecuzione del tampone.

La mappa del contagio

Ecco come sono distribuiti i 110 nuovi casi: : 4.921 a Piacenza (+2, di cui 1 sintomatico), 4.142 a Parma (+14, di cui 5 sintomatici), 5.638 a Reggio Emilia (+10, di cui 5 sintomatici), 4.743 a Modena (+20,  di cui 14  sintomatici), 6.033 a Bologna (+17, di cui 10 sintomatici), 544 a Imola (+1, sintomatico ), Ferrara 1.360 ( +14, di cui 5 sintomatici ), a Ravenna 1.694  (+12, di cui 7 sintomatici), 1.283 a Forlì (+3, di cui 1 sintomatico), 1.079 a Cesena (+8, di cui 5 sintomatici ) e 2.535 a Rimini (+9, di cui 8 sintomatici).

Bologna

Bologna e provincia sono 17 i nuovi positivi (2 ricoverati e 15 in isolamento domiciliare): 12 riconducibili in gran parte a focolai noti (familiari e ambiente di lavoro), mentre 5 sono casi sporadici. Tre sono gli studenti risultati positivi in altrettante scuole superiori della città: una trentina di persone per scuola sono ora in isolamento. Sui 17 casi totali, 11 soggetti erano già in isolamento.

Parma

In provincia di Parma, sui 14 nuovi casi positivi 6 sono stati individuati tramite attività di contact tracing; 3 sono pazienti con sintomi, mentre 2 riguardano rientri dall'estero (rispettivamente dall’Albania e dalla Moldavia). In un caso si è trattato di una persona in partenza per l’estero (Cile) per un viaggio di lavoro; un altro caso di positività è relativo a un volontario del trasporto sanitario. Infine, un caso è emerso in seguito a screening.

Reggio Emilia

Sul territorio reggiano, su 10 nuovi casi positivi 6 sono riconducibili a focolai familiari; un caso è un rientro dall’estero (Albania), un altro è emerso in seguito a screening, 2 sono riconducibili a un focolaio di amici. Tutti e 10 i casi sono in isolamento domiciliare.

Modena

Nel modenese, su 20 nuovi positivi, 4 sono rientri dall’estero (2 dall’Albania, uno dalla Moldavia, uno dalla Francia); 2 rientri da un’altra regione italiana, mentre 11 casi sono legati a focolai familiari noti. Tre, infine, sono stati classificati come sporadici. C'è anche una vittima: una donna del Modenese di 90 anni.

Ferrara

In provincia di Ferrara, su 14 nuovi positivi, 4 sono rientri dall’estero (3 dall’Albania, uno dal Marocco); 5 sono stati individuati in quanto contatti di casi già noti, riconducibili a focolai familiari. A 3 nuovi positivi il tampone è stato effettuato per presenza di sintomi (di questi, uno è ricoverato; un altro caso positivo è stato individuato in seguito al tampone fatto prima del ricovero). Infine, un positivo è emerso dallo screening aziendale.

Ravenna

Dodici i nuovi casi a Ravenna e provincia, 9 in isolamento domiciliare e 3 ricoverati. Sul totale, 8 erano contatti di casi già noti, di cui 5 in ambito famigliare; 2 sporadici, emersi in seguito alla manifestazione di sintomi; altri due casi, infine, sono rientri dall'estero (uno dalla Macedonia, l’altro dalla Tunisia).

Intanto a Rimini sono stati trovati positivi al Coronavirus tre studenti di un liceo. Scuola che rimane aperta poiché i tre giovani non sono mai andati in classe: l'Ausl li ha messi subito in quarantena dopo che un loro amico ha contratto il virus da un familiare. Attualmente sono 25 gli alunni in isolamento. La catena di contagi, prontamente ricostruita, potrebbe essere partita da una cena di compleanno, festeggiato in un locale al mare.

Aiuti post covid

Un sostegno concreto nel post emergenzasanitaria arriva dalla Regione Emilia-Romagna, che ha stanziato ulteriori 6,3 milioni di euro con un atto approvato nell’ultima seduta di Giunta: risorse proprie, che integrano la dotazione del Fondo sociale regionale 2020 portandola complessivamente ad oltre 55 milioni di euro. Contributi che serviranno a dare risposta ad esigenze concrete, come il pagamento delle utenze domestiche, buoni spesa, percorsi individualizzati contro l’abbandono scolastico e di supporto ai giovani cosiddetti Hikikomori, unfenomeno di ritiro sociale che l’emergenza sanitaria ha acuito. 

Di questi, 4 milioni sono finalizzati a supportare le persone in situazioni di fragilità e precarietà impreviste, come forme di indebitamento e perdita di posti di lavoro che in alcuni casi hanno aggravato condizioni critiche preesistenti. Le azioni previste potranno riguardare il pagamento delle utenze,l’erogazione di buoni spesa o contributi economici per supportare chi si trova in situazioni di difficoltà ma non rientra nelle diverse misure di sostegno al reddito previste a livello nazionale.

Coronavirus Italia, i dati 

Sale ancora la curva epidemica in Italia: sono 1.585 i nuovi casi oggi, contro i 1.452 di ieri, ma in parallelo cresce anche il numero dei tamponi processati che sono stati 101.773 (ieri 100.607). Lieve aumento dei decessi giornalieri, 13 contro i 12 di ieri. E' quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.  

Le regioni che fanno segnare più contagi sono Lombardia (281), Campania (195) e Lazio (181), e nessuna ha zero casi.Segnalano decessi nelle 24 ore Liguria e Campania con 3, Lazio con 2, e Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Puglia e Umbria con 1. Il totale delle vittime sale a 35.658.

I guariti sono 689 (ieri 620), per un totale di 215.954. Sale di altre 881 unità il numero degli attualmente positivi (ieri l'aumento era stato di 820), e sono in tutto 41.413. E salgono anche i ricoveri: quelli in regime ordinario sono 63 in più (2.348 in tutto), mentre le terapie intensive crescono di 5 unità, 212 in totale. Le persone in isolamento domiciliare sono 38.853, 813 più di ieri. 

image

Covid, le altre notizie di oggi

I dati delle Marche - La pandemia in Toscana

Sileri: "Quarantena breve. E no doppio tampone". Previsione: Coronavirus sconfitto a metà 2021

L'azienda di Pomezia: "Vaccino in Italia già a novembre"

Nuovo test rapido: risultati in 12 minuti

I contagi nel mondo: gli aggiornamenti