Ancona, 29 marzo 2021 - Calano in termini assoluti i nuovi i contagi nelle Marche che oggi sono solo 232 (contro i 505 nuovi positivi di ierima sono solo un terzo rispetto a ieri i tamponi effettuati tanto che il tasso di positività schizza al 31,3% rispetto al 19.9% di ieri.  A dirlo è il consueto bollettino di oggi 29 marzo nelle Marche. Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato infatti che nelle ultime 24 ore sono stati testati 1.498 tamponi: 742 nel percorso nuove diagnosi (di cui 42 nello screening con percorso Antigenico) e 756 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 31,3%). Tredici le vittime.

L'aggiornamento I dati del 30 marzo - Montegiorgio in lutto per storico medico di famiglia ucciso dal covid

Covid, la mappa dei nuovi contagi 

I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 232: 37 in provincia di Macerata, 99 in provincia di Ancona, 51 in provincia di Pesaro-Urbino, 24 in provincia di Fermo, 7 in provincia di Ascoli Piceno e 14 fuori regione.

Come avviene il contagio 

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (38 casi rilevati), contatti in setting domestico (44 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (116 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (3 casi rilevati), contatti in ambiente di vita/socialità (4 casi rilevati), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (1 caso rilevato). Per altri 26 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 42 test e sono stati riscontrati 6 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 14%.

Il focus Pasqua in zona rossa: spostamenti verso parenti e amici, cosa cambia

image

Ricoveri del 29 marzo 2021

Torna a salire il numero dei pazienti 'Covid-19' assistiti negli ospedali delle Marche, dopo una giornata di parziale tregua: sono 1.063 (+10), dei quali 958 sono ricoverati nei reparti (+5) e 105 nei pronto soccorso (+5).
Lo si apprende dal secondo bollettino del Servizio sanitario regionale. Nelle terapie intensive sono ricoverate 151 persone, 4 più del giorno precedente: 38 (+2) a Pesaro, 37 a Torrette, 1 in pediatria al Salesi, 16 a Jesi, 27 (-1) al Covid Hospital di Civitanova Marche, 5 a Senigallia, 14 (+3) a Fermo e 13 a San Benedetto del Tronto. Nelle aree di semi-intensiva sono assistiti in 219 (+2): 90 a Pesaro, 28 (+3) a Torrette, 15 al covid di Senigallia, 12 a Jesi, 12 a Macerata, 8 a Civitanova Marche, 28 al Covid Hospital, 4 a Fermo, 12 (+1) a San Benedetto del Tronto e 10 (-2) ad Ascoli Piceno. Gli altri 588 (-1) pazienti sono ricoverati in reparti non intensivi: 43 al covid e 6 in psichiatria a Pesaro, 40 a malattie infettive, 32 (+2) al Cov4, 1 in ostetricia e 2 in pediatria a Torrette, 59 (+3) all'Inrca di Ancona, 17 all'Inrca di Fermo, 78 al covid di Jesi, 53 (-1) al covid di Senigallia, 12 a Fabriano, 42 a malattie infettive a Macerata, 13 (-1) al Covid Hospital e 17 a Civitanova Marche, 34 a Camerino, 61 (-2) a malattie infettive di Fermo, 54 (-3) al covid di San Benedetto del Tronto, 7 (+1) a malattie infettive di Ascoli Piceno e 17 presso la casa di cura Villa Serena.

Morti Covid del 29 marzo 2021

Nelle Marche sono state 13, ieri erano state 7, le vittime correlate al Covid-19 registrate nelle ultime 24 ore; cinque di loro risiedevano nel Pesarese: si tratta di 6 donne e 7 uomini, di età compresa tra 65 e 95 anni. Lo si apprende dal terzo bollettino quotidiano del Servizio sanitario regionale. Sono diventati 2.611 i decessi dall'inizio della crisi pandemica, 1.470 uomini e 1.141 donne, con un'età media di 82 anni; dall'inizio di marzo il numero delle vittime è salito a 336. In provincia di Pesaro-Urbino sono morte finora 895 persone, in provincia di Ancona 801, in quella di Macerata 437, 249 nel Fermano e 201 nel Piceno. Tra le vittime ci sono anche 26 persone non residenti nelle Marche, ma decedute negli ospedali della regione: l'ultima in ordine di tempo è un 80enne di Roma, che era stato ricoverato al Covid Hospital di Civitanova Marche (Macerata).

Vaccini nelle Marche: ora tocca agli over 70

Prenotazioni al via per il vaccino destinato agli over 70 (ovvero nati dal 1942 al 1951 compresi): da oggi a mezzogiorno una platea di 130mila marchigiani potrà fissare il suo turno per le somministrazioni con Pfizer, Moderna o Astrazeneca. Si potrà prenotare ai punti vaccinali della popolazione (Pvp) o attraverso il portale di Poste Italiane (https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it) da oggi a mezzogiorno o tramite il numero verde 800.00.99.66 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18).

Per la prenotazione online, oltre ai dati personali dell’utente, occorrerà disporre del numero di tessera sanitaria e del codice fiscale, e di un numero di cellulare al quale verrà notificata la conferma. Con l’ausilio di Poste Italiane, è possibile prenotare anche nei PostaMat attivi sul territorio regionale (è sufficiente inserire la tessera sanitaria) o tramite i portalettere che consegnano la posta a casa.

Covid, le altre notizie

Bollettino Covid Italia ed Emilia Romagna del 29 marzo

Passaporto sanitario da giugno in Europa: come funziona. Così torneranno i viaggi 

Covid, la nuova alba tra concerti e partite. Il mondo fa le prove di normalità

Covid, Draghi vede Regioni: sprint su dosi. Magistrati: vaccinateci o a rischio processi