Bologna, 7 settembre 2021 - Frenano i nuovi contagi da coronavirus in Emilia Romagna (qui i grafici sull'andamento settimanale): oggi i nuovi casi sono 396 (Ieri si sono registrati 513 nuovi positivi), rintracciati su oltre 33mila tamponi processati, con un tasso di positività dell'1,2% Oggi si registrano due vittime (ieri 3), entrambe in provincia di Ferrara. Scendono lievemente i ricoveri in terapia intensiva (-4) e restano stabili quelli nei reparti di area medica. Intanto il ministro Speranza ha annunciato: "Da settembre in Italia la terza dose di vaccino". 

Aggiornamento Covid in Emilia Romagna: meno casi e ricoveri. Ma ci sono 8 decessi 

Covid oggi Italia: i contagi del 7 settembre. Dati Coronavirus dalle regioni - Rt e dati Covid: il confronto tra Emilia Romagna, Marche e Veneto - Le regioni che rischiano la zona gialla dal 13 settembre - Covid Marche oggi: il bollettino Coronavirus 7 settembre 2021. Dati e contagi

Covid: i dati del 7 settembre 2021 in Emilia Romagna

Intanto, il presidente Stefano Bonaccini annuncia che in Emilia Romagna si sono "raggiunte e superate le 6 milioni di somministrazioni", sono infatti 6.011.837 i vaccini anti covid inoculate in regione. "Avanti così: grazie a tutti gli operatori sanitari e ai volontari al lavoro nella campagna vaccinale - scrive Bonaccini - così come a tutti i cittadini che, con grande senso di responsabilità, hanno risposto e stanno rispondendo presente. Per tutelare sé stessi - conclude - ma anche gli altri".

Covid Emilia Romagna: i dati del bollettino di oggi

Sui 396 nuovi contagiu, 146 sono asintomatici e 102 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 1 con lo screening sierologico, 27 tramite i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 5 con i test pre-ricovero. Per 11 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 116 nuovi casi, seguita da Modena (64) e Piacenza (57). Poi Rimini (37), Ravenna (29), Ferrara (25), Reggio Emilia (24); quindi Cesena (15), Forlì (14), Parma (12). Infine, il Circondario Imolese (3). L'età media dei nuovi positivi è 36,2 anni.

I guariti sono 457 in più di ieri e tornano finalmente a calare i casi attivi: oggi sono 63 in meno di ieri, per un totale di 15.593 persone.

Due vittime

Purtroppo, si registrano due decessi in provincia di Ferrara: una donna di 80 anni e un uomo di 90.

I ricoveri

Sono 410 i malati covid nei reparti di area medica, lo stesso numero di quelli registrati ieri. Nelle terapie intensive ci sono 45 pazienti gravissimi, 4 in meno di ieri: 2 a Piacenza (numero invariato rispetto a ieri), 5 a Parma (invariato), 3 a Reggio Emilia (invariato), 6 a Modena (-2), 11 a Bologna (invariato), 2 a Imola (invariato), 7 a Ferrara (invariato), 1 a Ravenna (-1), 1 a Cesena (invariato), 7 a Rimini (-1). Nessun ricovero in terapia intensiva a Forlì.

La mappa del contagio

Ecco come sono distribuiti i 396 nuovi casi di oggi: 57 a Piacenza (di cui 25 sintomatici), 12 a Parma (di cui 4 sintomatici), 24 a Reggio Emilia (di cui 18 sintomatici), 64 a Modena (di cui 39 sintomatici), 116 a Bologna (di cui 91 sintomatici), 3 casi a Imola (di cui 2 sintomatici), 25 a Ferrara (di cui 16 sintomatici), 29 a Ravenna (di cui 22 sintomatici), 14 a Forlì (di cui 7 sintomatici), 15 a Cesena (di cui 6 sintomatici) e 37 a Rimini (di cui 20 sintomatici). Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi, sono stati eliminati 5 casi: 1 positivo a test antigenico ma non confermato da tampone molecolare, e 4 giudicati non casi Covid.

Covid: i grafici sull'andamento settimanale

false

Covid Italia: bollettino di oggi 7 settembre

In attesa di pubblicare qui i dati del contagio nella nostra penisola, ecco un breve riepilogo dei numeri di ieri. Sono 3.361 i casi di ieri, contro i 5.315 del giorno prima e soprattutto i 4.257 di lunedì scorso, segno di un trend discendente su base settimanale che prosegue da 7 giorni. I decessi sono stati 52 (domenica 49), per un totale di 129.567 vittime dall'inizio dell'epidemia.

Lettera di Cosmo al Governatore dell'Emilia Romagna, Bonaccini

La lettera di Cosmo a Bonaccini: "A ottobre il mio maxi evento, illegale"

"Basta concerti seduti e distanziati. Torniamo a ballare grazie al pass". La lettera ddel cantante si rivolge direttamente al governatore dell'Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, per chiedere di poter assistere ai concerti in piedi per ballare. "Una deroga speciale per il mio maxi evento di ottobre a Bologna".

Vaccini Emilia Romagna: superati 6 milioni di dosi

L'Emilia-Romagna supera quota sei milioni di dosi di vaccino anti-Covid somministrate. L'assessore regionale alla sanità Raffaele Donini, sottolineando il raggiungimento del traguardino sui social, ringrazia in un post tutti gli operatori sanitari "che stanno vaccinando da nove mesi senza sosta e che non mollano un istante", ma anche "tutti i cittadini che, vaccinandosi, mettono in sicurezza loro stessi e soprattutto le persone più fragili".

In lieve calo le terapie intensive, due in meno (ieri +3) con 32 ingressi del giorno, e sono 570 in tutto, mentre i ricoveri ordinari aumentano di 86 unità (ieri +12), 4.302 in tutto. E' quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute. 

Vaccino in farmacia da oggi in Emilia Romagna 

Da oggi, 7 settembre, anche le farmacie emiliano romagnola potranno, su base volontaria, effettuare la somministrazione del vaccino contro il Coronavirus. Potranno vaccinarsi in farmacia convenzionata solo le persone maggiorenni che autocertifichino di non presentare nessun minimo fattore di rischio quali condizioni di compromissione del sistema immunitario, una storia clinica di convulsioni o reazioni allergiche gravi, la presenza di sintomi da Covid e l’aver sofferto di determinate malattie in passato.

Speranza: "Vaccino, da settembre in Italia la terza dose"

"La terza dose in Italia ci sarà, partiremo già da settembre con pazienti fragili come gli oncologici o i trapiantati. Su questo punto già Ema e Ecdc si sono espresse. Dunque già nel mese di settembre partiranno in Italia queste prime terze dosi, poi analizzeremo per proseguire con gli over80 e residenti Rsa e personale sanitario, che sono le prime categorie che hanno ricevuto il vaccino e da quale si partirà". Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, alla conferenza stampa a conclusione dei lavori del G20 Salute a Roma. 

Covid, le altre notizie

Covid, in Usa nuova emergenza: terapie intensive piene in tre Stati

Mascherina in classe non obbligatoria per i vaccinati? Crescono i dubbi

"Basta concerti seduti e distanziati. Torniamo a ballare grazie al pass"

Scuola, il Green pass si controlla con due clic. Come funziona la 'super app'

Covid, anticorpi monoclonali 'alternativa' a terza dose: al via studio allo Spallanzani