Una telecamera ha ripreso l'aggressione
Una telecamera ha ripreso l'aggressione

Ferrara, 1 settembre 2018 - Svolta nelle indagini sulla rissa col machete avvenuta il 30 luglio a Ferrara: arrestati due nigeriani. Era stato un agguato, in pieno giorno contro un connazionale, colpito violentemente alla testa  e finito all'ospedale in fin di vita con la testa spaccata. Un tentato omicidio che ha fatto da sfondo a Ferrara alla guerra tra bande tra luglio e agosto: la squadra mobile della Polizia di Stato dopo un mese di indagini ha arrestato gli aggressori.

LEGGI ANCHE - Risse tra bande a Ferrara, la comunità nigeriana lavora per la tregua

RISSAF_32755153_162933

La vittima dell'episodio un 26enne. Solo l'intervento dei cittadini e di un altro ragazzo nigeriano evitarono conseguenze tragiche: il giovane fu ricoverato in prognosi riservata e si salvò grazie al tempestivo intervento di 118, polizia. Sulle aggressioni in serie di quei giorni nella città emiliana intervenne anche il ministro dell'Interno Matteo Salvini.