QUINTO CAPPELLI
Cronaca

Tredozio, pioggia di voti per Carlo Versari

Il figlio dell’ex sindaco Pierluigi ha ottenuto il maggior numero di preferenze (106) nella lista civica vincente, guidata da Ravagli .

Tredozio, pioggia di voti per Carlo Versari

Tredozio, pioggia di voti per Carlo Versari

Carlo Versari, 30 anni, laureato in ingegneria e dirigente di un’azienda a Imola, è il consigliere comunale eletto nella lista civica ‘Ripartiamo da Tredozio’ – guidata dal nuovo sindaco Giovanni Ravagli – col maggior numero di preferenze: 106 su 478 voti totali; lo segue con 29 Alan Signani, già consigliere e assessore in una giunta di centrosinistra. Versari è figlio d’arte in quanto quartogenito di Pierluigi,sindaco per 17 anni, ed è stato il braccio destro di Ravagli nel formare lista e programma, dopo essere stato consigliere di minoranza nell’amministrazione precedente. Gli amici del cuore lo avrebbero visto volentieri candidato pure a sindaco "per la passione, l’impegno e la stoffa del politico di razza", se il suo lavoro glielo avesse permesso.

Carlo Versari, si aspettava così tante preferenze?

"Francamente no. È stata una campagna elettorale in salita e l’esito era tutt’altro che scontato. Ho cercato di dare il mio contributo, consapevole che solo un lavoro di squadra avrebbe potuto portare al risultato che abbiamo avuto. Detto ciò, mi sono impegnato e sono contento che i miei concittadini, e non posso che ringraziarli, lo abbiano percepito. Ma ciò è nulla".

Cioè?

"Ora bisogna con concretezza mantenere l’impegno e ottenere risultati".

Come spiega la vostra vittoria così netta?

"Ripeto, l’esito non era scontato: ero convinto della nostra squadra e che il nostro progetto fosse importante. Ma, come sappiamo bene, quando ci si candida in politica non bisogna nutrire troppe aspettative, ma lavorare duro senza abbattersi".

Quindi?

"Abbiamo lavorato insieme, di gruppo. Quanto abbiamo creato è un qualcosa di fantastico".

La principale ragione che vi ha portati alla vittoria?

"Non voglio permettermi di interpretare e farmi portatore delle motivazioni che hanno indotto la maggior parte della cittadinanza a votarci. Voglio immaginare, che ci siano state condivisione del nostro progetto, del nostro programma, del nostro modo di coinvolgere i cittadini e fiducia nella squadra".

Tre cose che i tredoziesi si aspettano subito dalla vostra amministrazione?

"Mettere in sicurezza le scuole, riducendo la dipendenza dalle strutture temporanee. Assumere un tecnico comunale a tempo pieno. Ripristinare la viabilità e fornire assistenza alle famiglie colpite dal sisma, intervenendo sulle abitazioni e gli edifici danneggiati."

Un obiettivo fondamentale per i cinque anni di amministrazione?

"Implementare interventi mirati per promuovere lo sviluppo economico e sociale di Tredozio".