Laboratorio a ‘Boom’. Cento studenti a lezione di Intelligenza artificiale

Spiegazioni e simulazioni sono state proposte da otto esperti del settore. I risultati saranno illustrati in un incontro del Festival della cultura tecnica.

Laboratorio a ‘Boom’. Cento studenti a lezione di Intelligenza artificiale
Laboratorio a ‘Boom’. Cento studenti a lezione di Intelligenza artificiale

Studenti a lezione di intelligenza artificiale. Oltre 100 alunni delle scuole superiori di Imola e Castel San Pietro Terme hanno partecipato venerdì pomeriggio a un laboratorio sull’intelligenza artificiale – in orario extrascolastico – promosso dal Nuovo Circondario Imolese e organizzato all’interno del centro Boom-knowledge hub, a Osteria Grande.

Hanno partecipato studenti degli Istituti Alberghetti, Scarabelli-Ghini, Rambaldi, Scappi e Paolini-Cassiano. La finalità del laboratorio è l’apprendimento consapevole delle potenzialità dell’intelligenza artificiale e le implicazioni etiche di questo strumento. Dopo un’introduzione da parte del sindaco di Castel San Pietro Terme, Fausto Tinti e dell’Assessore allo sviluppo economico del Comune di Imola, Pierangelo Raffini otto tecnici esperti del settore hanno tenuto un’illustrazione iniziale su che cos’è l’intelligenza artificiale e alcune simulazioni in seduta plenaria.

Poi gli studenti hanno lavorato in quattro gruppi distinti, coordinati dai tecnici esperti del settore, per creare, attraverso le applicazioni Chatgpt e Stable Diffusion o un grande evento concertistico o le Olimpiadi nel 2050.

Gli esiti del laboratorio verranno illustrati durante un’iniziativa pubblica, inserita nel cartellone del Festival della Cultura Tecnica, che si terrà a Imola nella Sala San Francesco della Biblioteca Comunale il 13 novembre prossimo, alle ore 17 dal titolo ‘Governare l’innovazione digitale tramite l’educazione e la partecipazione: focus sull’intelligenza artificiale’.

Secondo il Sindaco di Castel San Pietro, Fausto Tinti, "Boom è una realtà aperta che sempre più sta diventando un punto di riferimento sull’innovazione e sull’accrescimento di competenze digitali per il territorio. Sono molto contento della presenza di tanti ragazze e ragazzi del territorio". L’assessore imolese, Raffini, ha invece rimarcato che è solo un primo appuntamento: "Come istituzioni vogliamo iniziare a promuovere sempre più sul territorio iniziative in orario extrascolastico volte ad accrescere le competenze degli studenti sull’innovazione tecnologica e digitale. L’innovazione è di fondamentale importanza per il progresso e la crescita di un territorio. Si tratta di gettare le basi per contribuire a formare le professionalità del futuro".