Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
18 mag 2022

Crollo palazzina a Modena: sei feriti (due bambini) a Marano sul Panaro

Ha ceduto il pavimento di un appartamento al primo piano. La situazione più critica è quella di un 40enne, mentre i piccoli hanno 4 e 6 anni. Ipotesi di cedimento strutturale

18 mag 2022

Modena, 19 maggio 2022 - Si è sgretolato il primo piano della palazzina di Marano, in provincia di Modena, dove ieri sera si è rischiata la strage. Intorno alle 20 c'è stato il crollo in una palazzina in via Cavarola (foto). Il pavimento di un'abitazione al primo piano di una palazzina di tre piani che si trova in pieno centro ha ceduto. Ci sono sei feriti, due bambini di 5 e 7 anni. Per fortuna, le notizie che arriva questa mattina dagli ospedali sono rassicuranti: nessuno dei feriti rischia la vita. 

Come stanno i feriti

Rimangono in Osservazione in Pediatria a Modena i due piccoli, hanno solo alcune escoriazioni. La madre 32 anni, ha avuto 20 giorni di prognosi per qualche ferita e una frattura alla mano sinistra. Al pronto soccorso dell'ospedale civile sono stati dimessi due uomini, con alcune contusioni. Una donna di 43 anni portata in elisoccorso al Maggiore di Bologna, è in osservazione al pronto soccorso per contusioni multiple, ma le sue condizioni non destano preoccupazione. 

Modena, crolla palazzina. Le foto
Modena, crolla palazzina. Le foto

Cosa è successo nella palazzina crollata

Secondo una prima ricostruzione, un tunisino 40enne è rientrato a casa dal bar mentre la famiglia era al parco per una passeggiata, Appena tornato a casa il pavimento ha ceduto (video) sotto i suoi piedi e si è creata una voragine di quattro metri quadrati. Al piano di sotto si trovavano cinque persone, anch'esse di nazionalità tunisina. Si tratta di un nucleo famigliare composto dal padre di 38 anni, la madre di 30, il figlio di 6 anni e la figlia di 4 anni. In più c'era anche un amico di famiglia. Il ferito più grave è il tunisino 40enne, lavoratore all'Inalca, ma non è in pericolo di vita.   

La procura ha aperto un fascicolo di inchiesta su quanto accaduto. L'ipotesi al vaglio degli inquirenti è che ci sia stato un cedimento strutturale dell'edificio, mentre si esclude la fuga di gas. La palazzina è stata dichiarata inagibile, le famiglie residenti sono state evacuate e mandate in hotel. Altre hanno invece trovato ospitalità da parenti. 

Il sindaco: "Cedimento strutturale"

Il sindaco di Marano Giovanni Galli (video) ha monitorato da vicino la situazione: "Conosciamo queste famiglie da tempo, sono ben integrate in paese, bravissime persone". Il sindaco ha spiegato che, secondo una prima ricostruzione, pare si sia trattato di un cedimento della struttura, ma nessuno aveva mai segnalato in Comune problemi con la palazzina.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?